Connect with us

News

Mary Rosy-Salernitana, i dettagli dell’accordo: granata pagano fitto, utenze e lavori

Questo pomeriggio riprenderanno gli allenamenti della Salernitana, Gregucci dirigerà la prima seduta della settimana in vista della gara con il Venezia sul prato del Mary Rosy. La casa granata, tanto elogiata dalla società nel corso delle settimane e punto fermo degli argomenti di conversazione di Lotito che recentemente ha anche visitato il principale campo di allenamento dei granata. Il Mary Rosy ormai ospita prevalentemente le sedute del cavalluccio, a patto naturalmente che non piova perché il terreno a quel punto va preservato. L’impianto di Pontecagnano però non è di proprietà della Salernitana che è costretta a pagare un affitto, come evidenziato dal Mattino, di 50mila euro ai quali vanno aggiunti i lavori e le bollette sempre a carico della società granata. La sala stampa da poco costruita e che ha ospitato una sola conferenza ufficiale (ormai materia dimenticata a Salerno) è stata – secondo la Salernitana – realizzata a spese del club.

C’è ancora tanto da fare, troppo, per crescere. Negli otto anni di gestione romana la Salernitana si è stabilizzata come squadra di Serie B ma per fare il salto di qualità non bastano solo gli investimenti tecnici (che tra l’altro spesso si rivelano infruttuosi sul campo di gioco). Le strutture sono le fondamenta su cui costruire una società solida, il Mary Rosy è solo un accenno. Non certo la ciliegina su una torta che ancora deve essere infornata.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email