Connect with us

News

RIVISONDOLI DAY 2 – VIDEO. Tanto pallone e primi acciacchi: problemi per Altobelli, Rosina e A.Russo

RIVISONDOLI (AQ). Secondo giorno di allenamenti in terra abruzzese per la Salernitana. Solo pallone oggi per gli uomini di Colantuono, eccezion fatta per l’oretta di palestra mattutina. Anche nel pomeriggio il trainer romano ha dato filo da torcere ai suoi con una serie di partitine a pressione con diversi temi, a campo ridotto: da quella a tre colori a quella a quattro porte. Obiettivi? Possesso palla ma anche arrivare rapidamente in porta. Il tutto, allenandosi, perché i ritmi fisici sono stati altissimi.

Nella seconda parte dell’allenamento, altra partitina a tema: in trenta metri, i tre reparti hanno svolto mansioni difensive e offensive. Colantuono ha battuto sul filtro a centrocampo nella formazione difendente (5-3-1) in nove, sulla capacità di liberarsi nello stretto e venire incontro al pallone delle punte, invece, nella formazione che ha avuto il compito di attaccare (4-3-3) in dieci. L’obiettivo? Fare “meta”, senza portieri. Il tutto s’è chiuso con una partitella finale a metà campo.

La giornata numero due di allenamenti a Rivisondoli porta anche i primi tre infortunati: nel pomeriggio ha marcato visita Daniele Altobelli, che in mattinata era stato duramente colpito al setto nasale nel corso di un fortuito scontro con Schiavi in partitina. Hanno interrotto anzitempo l’allenamento anche Antonio Russo, portiere classe 2000 che ha lamentato un dolore alla coscia sinistra, ed Alessandro Rosina. Il fantasista ha abbandonato il campo con una mezzoretta d’anticipo ma pare si tratti solo di un affaticamento, nulla di preoccupante.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Advertisement

Leggi anche

Advertisement

Altre news in News

Segnala questo articolo via Email