Connect with us

News

Akpa Akpro fa la differenza: con lui in campo la Salernitana cambia decisamente passo

Periodo di prova e firma fino a fine stagione: così si apriva l’avventura a Salerno di Jean-Daniel Akpa Akpro. Il franco ivoriano giunge da svincolato, nel mese di febbraio dello scorso anno, reduce da un infortunio e da un lungo periodo di inattività. Dopo l’ambientamento di fine campionato, arriva il rinnovo così da essere uno dei punti fermi ai nastri di partenza della stagione 2018/19. Stagione che comincia bene per la Salernitana e per Akpa, ma che poi prende una piega negativa sia per la squadra che per il giocatore, frenato dai soliti problemi muscolari.

Per il classe ’92 la storia sembrava stesse per ripetersi in questo inizio di campionato. Il ragazzo parte a mille contro Pescara e Cosenza, dimostrandosi fondamentale nel costruire il gioco e nel distruggere quello altrui. Proprio al Marulla arriva, nella ripresa, lo stop per problemi muscolari che lo terrà fuori per ben sei partite (praticamente 2 mesi). Torna tra i convocati contro il Perugia e Gian Piero Ventura coglie subito la palla al balzo. L’ex Tolosa, nonostante la condizione sicuramente non perfetta per il lungo stop, scende a sorpresa in campo dal primo minuto e risulta fondamentale e decisivo. Geniale il suo tacco dal quale nasce il rigore trasformato poi da Kiyine. Ventura lo gestisce, concedendogli a Pisa solo uno spezzone nel quale comunque si dimostra in palla. Sabato con l’Entella è ancora nello starting eleven ed è come sempre importante. Il centrocampista è costantemente nel vivo del gioco, bravo a dare ritmo, intelligente nelle scelte e spesso pericoloso in zona gol. Nel finale della sfida con i liguri stringe i denti, convivendo con una noia muscolare e zoppicando vistosamente. Problema che non dovrebbe mettere a repentaglio la sua presenza domenica allo Zini, domani alla ripresa verranno fatte valutazioni più accurate dallo staff medico. Ventura poi deciderà se concedergli un turno di riposo per centellinarlo contro i grigiorossi, per non stressare eccessivamente la sua fragile muscolatura. Intanto può sorridere: con un Akpa in più il motore granata va a giri decisamente più alti.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News