Connect with us

News

Allegri guarda avanti: “Stasera non era facile. Ora riduciamo il gap…”

Una vittoria che dà fiducia in vista del futuro. Si presenta sereno Max Allegri ai microfoni di DAZN, analizzando la prestazione dei suoi all’Arechi: “I ragazzi hanno fatto una buona prestazione, a Salerno non è mai facile. Nella ripresa abbiamo rischiato qualcosa su qualche cross. Venivamo da un momento non semplice dopo il ko con l’Atalanta in una partita non giocata male. Potevamo segnare di più stasera. Con le medio piccole abbiamo sbagliato qualcosa e dobbiamo rimediare. Stasera abbiamo gestito bene la palla, ma dobbiamo migliorare sull’accelerazione tra le linee e quando tiriamo in porta. Morata e Dybala potevano segnare di più. Chiellini oggi guidava la squadra, c’erano molti ragazzi che potevano subire pressioni. È una bella vittoria, siamo in ritardo, ma vogliamo risalire”.

Il trainer livornese ha parlato anche dei singoli: “Dybala e Kulusevski giocando, fanno esperienza e commettono errori che li fanno crescere. Kulusevski ha 21 anni, può solo migliorare. I più esperti devono aiutare i ragazzi, ovviamente una grossa mano devono darla i risultati. Morata e Dybala potevano segnare di più. Chiellini oggi guidava la squadra, c’erano molti ragazzi che potevano subire pressioni. È una bella vittoria, siamo in ritardo, ma vogliamo risalire”.

Risultati altalenanti e situazione societaria non facile. Allegri ha la ricetta giusta: “Ora dobbiamo dare noi qualcosa alla Juve. La società è molto presente come sempre, Agnelli ed Elkann hanno parlato. Noi dobbiamo lavorare al meglio in campo. Sono tornato perché il presidente me lo ha chiesto per portare avanti un progetto. Ci sono alti e bassi e sono normali. Questa squadra poteva fare di più. Dobbiamo conoscerci meglio, siamo agli ottavi di Champions e ora abbiamo tempo per lavorare. Agnelli, Cherubini e Arrivabene sono molto presenti. Ci sono momenti in cui vinci di più e altri in cui vinci meno, ma sono cose che capitano e vanno accettate. È una sfida da vincere. Pensiamo a fare il massimo per ridurre il gap, servono responsabilità e ambizione”.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 






Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News