Connect with us

Calciomercato

Altro che mercato, granata al palo: estate compromessa

Altro che mercato e fiere dei sogni. L’inizio dell’estate del tifoso granata si sta rivelando precipitosamente da incubo. Si è chiusa ufficialmente ieri la stagione 2020/21. Il primo luglio coincide con l’inizio ufficiale del calciomercato, la data da cui si possono chiudere trattative, cedere e comprare calciatori. Nulla di tutto ciò per ora in casa granata. Tra una settimana – sulla carta – ci sarebbero pre raduno e visite mediche. Ma ora è tutto in bilico, tutto in affanno.
Tra qualche giorno le squadre si ritroveranno per i ritiri pre campionato con l’idea di avere buona parte dell’organico formato. Discorso che non vale purtroppo per la Salernitana che ha le mani legate dalla questione societaria ancora irrisolta. Le nubi sul nuovo assetto impediscono di ragionare su nuovi innesti, calciatori da confermare con l’allenatore. Chi deve farlo? Fabiani aveva incassato una conferma biennale prima della bocciatura del trust. Ora nulla è più chiaro e l’attesa spasmodica del sabato decisivo sta logorando un po’ tutti. Il tempo scivola nella clessidra ed è evidente che l’idea di confermare uno zoccolo duro dalla promozione ed aggiungere gli innesti giusti non può che restare solo tale. Di Tacchio, Bogdan, Belec, Veseli, Gyombér, Capezzi e Djuric potrebbero restare; c’è il desiderio di riconfermare Jaroszynski, Anderson, Coulibaly e Tutino. Castori ha fatto già alcuni nomi, Letizia, Gagliolo, Struna, Frattesi, Colpani, Mota Carvalho, Lasagna, Cutrone. Profili graditi, ma per i quali ci si è limitati al momento ad un pour parler, senza offerte concrete. Impossibile sedersi a parlare con qualcuno con questa preoccupante situazione societaria. Immaginando un lieto fine con l’iscrizione al torneo, il ritiro precampionato, al via il 15 luglio prenderà il via con una rosa incompleta. Circostanza verificatasi anche agli albori della scorsa stagione. Ma stavolta è diverso: la Serie A non aspetta nessuno. In questo senso sarà importante la disponibilità economica, tra i punti da correggere secondo la FIGC nella bozza di trust presentata venerdì scorso.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato