Connect with us

News

Area sanitaria potenziata, torna D’Alessandro come responsabile. Sarà affiancato da Italo Leo

Un gradito ritorno nello staff sanitario della Salernitana, che riabbraccia il dottor Andrea D’Alessandro: sarà il responsabile dell’area medica del club granata e sarà affiancato dal riconfermato medico sociale, dottor Italo Leo. Il professionista di origini partenopee viene da un’esperienza al Parma nel 2017/18 e da un anno era inattivo rispetto al mondo calcistico. In Emilia aveva già lavorato in precedenza, prima delle avventure con Latina e Spezia. Specializzato in medicina dello sport e laureato in Medicina fisica e riabilitativa, oltre che in possesso di un diploma in agopuntura, D’Alessandro aveva mosso i primi passi nel mondo del calcio con il Nola, per poi approdare alla Salernitana nell’era di Aniello Aliberti (come medico sociale nei tornei 1999/00, 2000/01, 02/03 e 04/05). In carriera ha lavorato in granata anche con la gestione Lombardi, nel 2005/06 e nel triennio 2008-2011, in cui ebbe già occasione di collaborare con lo stesso Italo Leo, con il team manager Avallone e col dg Fabiani. Già ieri pomeriggio, D’Alessandro è stato già al Mary Rosy per prendere contatto con la squadra e assumere l’incarico al primo allenamento, certamente iniziando a prendere notizie e visione dei casi più spinosi (Bernardini, comunque assente, e Mantovani che è kappaò e non ha ancora svolto le visite di rito). Assieme al dottor D’Alessandro, giungeranno ulteriori figure – tra specialisti e fisioterapisti – per puntellare l’area sanitaria.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News