Connect with us

News

Arriva l’inverno, ma in attacco è siccità: due partite consecutive senza gol, non era mai successo con Ventura

Un colpo di testa (più o meno) di Giannetti uscito per centimetri, un tiro dalla distanza di Kiyine deviato ma semplice da respingere. Poi il nulla. Ieri la Salernitana ha perso meritatamente al Menti di Castellammare, giocando un brutto derby iniziato male e finito peggio. I granata per la prima volta in stagione non hanno mostrato grinta, cattiveria, voglia di reazione. E lo stesso Ventura in conferenza stampa ha sottolineato questo aspetto.

Contro la Juve Stabia la Salernitana ha palesato enormi difficoltà di costruzione e di gioco. E soprattutto i granata non sono stati in grado di presentarsi con regolarità ma soprattutto pericolosità dalle parti del portiere Russo.

Nel caldo pomeriggio di Castellammare, la Salernitana è riuscita a tirare in porta solo cinque volte (secondo le statistiche della Lega B). Due con Kiyine e sempre dalla distanza, una conclusione per Lombardi, Jallow e Di Tacchio. L’occasione che ha lasciato maggior rammarico a Ventura è quella capitata sulla testa di Giannetti e che in porta non è arrivata. Troppo poco per una squadra che settimana dopo settimana palesa sempre più limiti offensivi.

Per la seconda volta consecutiva la Salernitana ha chiuso una partita senza segnare. Non è mai successo in questo campionato. Dopo lo 0-1 rimediato allo Zini di Cremona, le due punture delle Vespe del Menti. 180 minuti senza festeggiare, 187 se si aggiungono i minuti finali della sfida contro l’Enella: l’ultimo gol della Salernitana, infatti, è stato realizzato da Lamin Jallow all’83’ della sfida con i liguri. Se si aggiungono i ko con Beevento e Venezia, sono quattro in tutto le partite del cavalluccio senza sorrisi. Solo il gambiano dopo tredici giornate presenta numeri sufficienti, capocannoniere (con Kiyine che però è rigorista) con quattro gol. Tutte le altre punte, invece, stentano: un gol per Giannetti e Djuric, nessuno per Gondo e soprattutto Alessio Cerci sempre più delusione dell’anno.

Sabato arriva l’Ascoli e la Salernitana è obbligata a vincere. I 14 gol segnati in campionato non possono far contenti mister Ventura che ancora una volta ha sottolineato la mancanza di personalità tecnica della sua squadra. Nel momento più difficile della stagione, alla Salernitana servono punti per ricominciare a respirare. Ma soprattutto servono gol per ricominciare a divertirsi.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News