Connect with us

News

Bonazzoli tiene in vita la Salernitana: pareggio acciuffato in extremis in Sardegna

CAGLIARI-SALERNITANA 1-1

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Caceres, Ceppitelli, Carboni; Bellanova (31′ st Lykogiannis), Nandez, Grassi (1′ st Strootman), Marin, Dalbert (15′ st Pavoletti); Joao Pedro, Keita Baldé (38′ st Deiola). A disp: Radunovic, Aresti, Altare, Pereiro, Oliva, Zappa, Ceter, Obert. All: Mazzarri

SALERNITANA (4-3-2-1): Belec; Veseli, Gyombér, Gagliolo, Ranieri (39′ st Vergani); Obi (39′ st Capezzi), L. Coulibaly, Di Tacchio (39′ st Kechrida); Bonazzoli, Gondo (40′ Zortea); Djuric (34′ st Simy). A disp: Fiorillo, Guerrieri, Jaroszynski, Bogdan, Delli Carri. All: Colantuono

Arbitro: Doveri di Roma (Rocca/Trinchieri). IV uomo: Marcenaro. Var: Fabbri (Peretti)

Note: Marcaotore: 28′ st Pavoletti (C), 45′ st Bonazzoli (S); Angoli 7-6; Ammoniti: Grassi, Dalbert, Pavoletti (C), Veseli (S); Recupero: 4′ pt, 7′ st.


La Salernitana interrompe il digiuno di gol e soprattutto di punti. Dopo tre sconfitte consecutive, i granata portano a casa un pareggio dall’ostica trasferta di Cagliari, recuperando dallo svantaggio in pieno recupero grazie a Bonazzoli, sempre più uomo della provvidenza granata. Salernitana e Cagliari restano sul fondo della classifica, ora con 8 punti all’attivo.

LA CRONACA. Colantuono punta sul 4-3-2-1, con Gondo e Bonazzoli alle spalle dell’unica punta Djuric. Mazzarri risponde col 3-5-2, affidandosi alla coppia d’attacco composta da Joao Pedro e Keita Balde. Il primo tentativo è di marca rossoblu: dopo 17’ ci prova Nandez con una conclusione dalla distanza che termina sul fondo. Passano otto minuti e Keita tenta la girata su un cross di Bellanova, non trovando però lo specchio della porta. Ci riesce Gondo che al 28’ calcia a giro dalla distanza, senza impensierire Cragno che blocca senza problemi. Al 37’ si fa rivedere il Cagliari con un calcio di punizione battuto da Marin che per poco non trova la porta. Poco dopo Colantuono è costretto ad operare il primo cambio: Gondo accusa un problema muscolare in corsa e alza bandiera bianca: al suo posto entra Zortea che si mette subito in mostra con una giocata personale prima di un tiro di Coulibaly che spedisce la sfera sugli spalti. Più pericolosa l’occasione capitata a Zortea pochi istanti dopo sulla ripartenza avviata da Bonazzoli dopo un calcio d’angolo per il Cagliari: l’ex Cremonese cerca il secondo palo, con la sfera che termina mestamente sul fondo. In pieno recupero Belec viene chiamato in causa: corner dalla destra, colpo di testa di Joao Pedro e grande respinta dell’estremo difensore granata che salva il risultato.

La ripresa inizia con una Salernitana propositiva: Zortea crossa al centro per Djuric che prolunga di testa verso Obi, l’ex Chievo ci arriva senza riuscire però a deviare la sfera verso la porta difesa da Cragno. Il primo squillo del Cagliari è di Marin che calcia da fuori area su suggerimento di Joao Pedro, ma anche in questo caso la mira è imprecisa. Più pericoloso al 63’ Joao Pedro che colpisce di testa su cross di Nandez, non trovando anche in questo caso la porta. È il preludio del gol che arriva al ventottesimo minuto della ripresa: Carboni si libera di Obi, serve Joao Pedro che la mette sul primo palo dove c’è Pavoletti che festeggia il compleanno con il gol del vantaggio dopo aver anticipato Gagliolo. Un episodio che sembra tagliare le gambe alla Salernitana che trova il gol del pareggio in pieno recupero: a segno Bonazzoli che sugli sviluppi di un corner battuto da lui, raccoglie al volo un cross di Zortea dalla sinistra battendo Cragno con un tiro forte e ravvicinato.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News