Connect with us

News

Botteghini-merchandising, club a caccia di altri fondi. E spuntano pure le sneakers…

Il trust è stato accettato con la garanzia del parere positivo CoViSoc sul piano di indipendenza economica della Salernitana, che prevede almeno 20 mln certi per la gestione del club fino al 31 dicembre tramite i proventi dei diritti tv e le cessioni di credito fatte ad alcuni istituti bancari che garantiranno per il club campano. Ma la società temporaneamente controllata dai trustee ovviamente dovrà cercare ulteriori fondi per incrementare la sua capacità di spesa. A finanziare le cifre aggiuntive saranno… i tifosi.

Ricavi da stadio

Il primo punto è legato ai botteghini. Si attendono sviluppi dopo le pressioni che la Lega A e, più sobriamente, la Federcalcio hanno iniziato a fare nei confronti del governo per la riapertura degli stadi con la totalità del pubblico. Presto ci sarà un incontro tra la sottosegretaria Vezzali e Gabriele Gravina. Chiaro che le regole e la tutela della salute debbano essere sempre al primo posto, ma il buco nei conti delle società inizia ad essere una voragine se viene a mancare il pubblico per così tanto tempo. In attesa c’è anche la Salernitana, che deve iniziare ad abbozzare la campagna abbonamenti. Hanno cominciato a lavorarci nell’area amministrazione e biglietteria, ma chiaramente si attendono lumi e ufficialità sull’effettiva riapertura. Anche una capienza parziale, infatti, renderebbe impossibile l’inizio delle vendite dei carnet stagionali. Questa voce potrebbe essere determinante: quanto potrà incassare la Salernitana in tal senso? Impossibile dare una risposta certa. Una orientativa previsione matematica può essere fatta solo immaginando un’apertura totale degli stadi e abbinando i numeri fatti registrare dall’Arechi nel 1998/99 al prezzo medio di un biglietto in Serie A secondo i dati ufficiali federali: secondo una nostra analisi di maggio (clicca qui per leggere l’articolo approfondito) si potrebbe superare quota 10 milioni annui. A patto ovviamente di non avere limitazioni. Ad oggi, è difficile.

Il merchandising

Altro punto di fondamentale importanza per le casse sociali di un club, a maggior ragione se neopromosso in Serie A, è legato alle sponsorizzazioni ed ai ricavi dalla vendita di maglie, gadget e quant’altro. Nell’ultima rilevazione ufficiale della Figc, in Serie A i ricavi complessivi annuali da sponsor e merchandising in Serie A sono stati di 636 milioni (ovviamente sommando tutte le venti squadre del torneo 2018/19, l’ultimo preso in esame con dati ufficiali consultabili). Una media matematica di 31 milioni non sarebbe da prendere in considerazione come previsione per una società come la Salernitana, visto che tale cifra è “dopata” dalla presenza delle big e dei loro campioni che fruttano ovviamente molto di più. Gli unici numeri certi in chiave granata risalgono all’ultimo bilancio disponibile, quello della stagione 2019/20, in cui il merchandising ha fruttato complessivamente 215mila euro dalle vendite online e negli store fisici.

Il dato si riferisce sostanzialmente a sei mesi e mezzo, dall’apertura dello store di piazza Caduti Civili di Guerra (16 dicembre 2019) al 30 giugno 2020. Nell’esercizio successivo, chiuso dieci giorni fa ma da approvare nei prossimi mesi, i numeri saranno sicuramente aumentati. Di mezzo c’è stato il Covid, ma anche la promozione in massima serie che – negli ultimi due mesi – avrà certamente aumentato i ricavi. L’obiettivo minimo sarebbe quello di triplicare almeno la cifra di due anni fa, sfruttando l’onda lunga della Serie A. Non è facilissimo programmare però, visto che la società attuale è temporaneamente nel trust. Dipenderà molto da quando il club sarà definitivamente ceduto e a chi. Intanto spunta un nuovo prodotto ufficiale che sarà presente negli store a stretto giro: la Salernitana ha lanciato le sneakers con il suo marchio, per iniziativa dell’imprenditore Enzo Bove (molto vicino al club granata e socio di minoranza del Messina) che ne ha avviato la produzione per conto della Salernitana. Sui social il “testimonial” è il team manager Salvatore Avallone.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News