Connect with us

News

Brocchi esulta: “Segnale forte di attaccamento. Balotelli dentro al momento giusto”

Si gode i tre punti e il discorso promozione diretta riaperto Christian Brocchi, che oggi ha visto tutto il carattere della propria squadra messo sul campo all’Arechi: “Sono molto contento – gioisce il tecnico del Monza nella conferenza stampa post partita – Perché i ragazzi hanno messo in campo uno spirito incredibile e hanno lottato insieme. Hanno sofferto quando c’era da soffrire e hanno fatto delle ottime cose. Abbiamo vinto una partita difficile contro una squadra forte che è avanti a noi in classifica, uno scontro diretto. Quindi posso solo essere orgoglioso dei ragazzi che sono venuti qui a Salerno a giocare questa grande partita“.

Il tutto dopo una settimana a dir poco problematica e con otto giocatori fondamentali rimasti a casa: “Difficoltà e periodi difficili in questa stagione ero già abituato a gestirli e a viverli. Non ero preoccupato per questo perché so di avere dei ragazzi che danno tutto quello che hanno, quindi non avevo dubbi. Infatti avevo la tranquillità di affrontare la partita con dei giocatori e abbiamo anche cambiato qualcosa per le caratteristiche di questi giocatori che ho messo in campo. Sono contento perché hanno dato un segnale forte di attaccamento che è quello che chiedono i tifosi, ma anche quello che vogliamo noi“.

L’allenatore dei brianzoli spiega anche la scelta del modulo, un 3-5-2 inedito per i brianzoli ma che ha riflesso perfettamente quello dei granata: “L’ho scelto per le caratteristiche dei giocatori, che oggi potevano soffrire la fisicità della Salernitana e potevano soffrire la velocità di Gondo e di Tutino. Perciò abbiamo cercato di avere superiorità numerica dietro e in mezzo al campo, che poteva permetterci di sviluppare gioco sugli esterni tenendo impegnati i loro tre difensori con due attaccanti centrali. Ho pensato che potesse essere una soluzione per la partita di oggi e mi è andata bene, abbiamo vinto e giocato un’ottima partita, questo va sempre bene“.

Tutto questo sarebbe stato quasi impossibile senza i ritorni di altri due ex Milan, Adriano Galliani e Mario Balotelli: “Galliani è di un’importanza assoluta. Riesce a dare la tranquillità a me e lo spirito giusto alla squadra. Non può non esserci all’interno della nostra squadra, quindi siamo contenti che sia tornato quello che noi conosciamo e io in prima persona sono contento di riaverlo al mio fianco. È in questi momenti che è un aiuto incredibile. Poi penso che ogni giocatore si debba sentire importante. Oggi Balotelli è entrato per pochi minuti perché ancora non ne ha nelle gambe. Poteva giocare anche più di un quarto d’ora, ma veniva da un piccolo infortunio e da pochi allenamenti, poi sinceramente penso di averlo messo dentro nel momento giusto, quando la partita chiedeva una presenza forte per creare problemi agli avversari. Ma credo anche che dopo il suo secondo gol debba ringraziare D’Alessandro cento volte“.

Altro giocatore decisivo, ma questa ormai è un’abitudine, è stato Davide Frattesi, che ha vinto la scommessa personale con il proprio allenatore raggiungendo quota 8 gol in campionato: “Il premio? Lo vedremo a fine campionato, perché c’è ancora tanto a cui pensare. Però questo ragazzo sta facendo un campionato importante a prescindere dagli otto gol. Sono molto orgoglioso di questo perché ci ho creduto ancora prima che arrivasse a Monza e ci ho puntato in maniera forte. Speriamo che qualche gol ce lo faccia anche Colpani che oggi ha giocato una partita incredibile, che agonisticamente è ancora un pochino indietro rispetto a Frattesi, ma che davanti a sé ha un futuro importante“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News