Connect with us

News

Brocchi: “Fatto ciò che volevamo: giocare dal primo all’ultimo minuto. Noi una corazzata? E’ facile dirlo…”

La gioia è tutta di mister Brocchi, per la vittoria del suo Monza che convince ancora una volta e trova un nuovo Mario Balotelli, al suo esordio in serie B. Ma “mai abbassare la guardia, non siamo l’unica squadra forte della B”: parola proprio del mister dei lombardi.

“Una vittoria bellissima questa perchè abbiamo giocato una grande partita dal primo minuto all’ultimo, abbiamo fatto quello che volevamo. L’abbiamo preparata in poco tempo – ha dichiarato il tecnico al triplice fischio finale, sui canali ufficiali della società –  ma quando lavori con continuità sui concetti, sul creare delle situazioni di gioco che poi ritrovi in campo, anche se hai un giorno solo per preparare un match riesci a trovare le soluzioni giuste. Oggi i ragazzi sono stati veramente grandi come lo sono stati in tante altre partite comunque e questo è stato anche un premio al lavoro che stanno facendo. Adesso dobbiamo tenere alto il livello perchè non è ancora finita e abbiamo un’altra partita difficile a Lecce, cercheremo di ricaricare le pile per farci trovare pronti anche lì. Balotelli? Mario ha bisogno di giocare. Un giocatore non riesce mai a trovare la condizione solo facendo allenamenti, le partite sono fondamentali e a volte è più facile fare la prima partita rispetto alla seconda o alla terza ad esempio, perchè alla prima hai entusiasmo e voglia di fare. Sono stato coraggioso a farlo partire dall’inizio e lui bravo a fare quello che sa fare. La speranza è che possa migliorare ancora e ritrovare alla perfezione la condizione”. 

Sulla difesa, una delle migliori proprio del campionato cadetto, Brocchi non ha dubbi: “Io penso che quando la difesa non prende gol è anche merito degli attaccanti che fanno la giusta pressione, che lavorano insieme. Iniziamo così a lavorare da squadra, a conoscerci meglio e abbiamo sistemato alcune situazione che speriamo non si verifichino più. Non bisogna abbassare le difese – ha poi concluso l’allenatore –  perchè questa è una categoria difficile e ogni settimana può succedere qualcosa. Come a noi è successo a tante altre squadre (Covid, ndr). E’ facile dire che il Monza è una corazzata, però se andiamo a pensare a tante altre come Lecce, Empoli, Brescia sono squadre forti anche loro eppure hanno avuto problemi”. 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News