Connect with us

News

Brocchi vince ma resta dietro: “Giornata perfetta fino al rigore per la Salernitana”

brocchi

L’esultanza dei giocatori del Monza dopo il triplice fischio contro il Lecce e un 1-0 che varrebbe il secondo posto, strozzata dalle notizie arrivate da Lignano, dove la Salernitana ha strappato i tre punti con un rigore al 96′. Una notizia che fa cambiare sapore anche al terzo successo consecutivo, anche a una vittoria in uno scontro diretto fondamentale. Dovrebbe essere felice mister Brocchi, invece appare sconsolato in conferenza stampa: “Una giornata quasi perfetta, fino al rigore per la Salernitana – rivela nel post gara – Però non dobbiamo pensare agli altri, dobbiamo pensare a quello che abbiamo fatto noi, ai 9 punti nelle ultime tre partite, alla prestazione di oggi. Abbiamo fatto molto bene, comandando a tratti il gioco, soffrendo alla fine come era preventivabile, ma è una cosa normale che possiamo concedere considerando la fatica. Se il gol della Salernitana cambia il sapore della vittoria? C’è l’amaro in bocca ma dobbiamo pensare che ci sono ancora due partite e dobbiamo lottare fino all’ultimo secondo di questo campionato, senza pensare agli altri e se alla fine saranno più bravi di noi andremo avanti cercando di seguire il nostro sogno quando sarà il momento. Con le prime tre il Monza non ha mai perso? Ma non è per questo che meriteremmo la promozione diretta perché per vincere i campionati bisogna avere continuità, che noi abbiamo perso in un momento difficile il quale ha inciso e ci ha fatto perdere qualche punto di troppo. Però le vittorie che abbiamo fatto in questo momento ci danno una grande spinta e stiamo dimostrando di avere grande voglia. Ribadisco che l’obiettivo è cercare di fare il meglio possibile in queste due partite, poi vedremo quel che sarà“.

Gli ha fatto eco l’allenatore dei salentini, Eugenio Corini, che due giornate fa, mentre l’ippocampo era sotto in casa col Venezia, era a +4 sul terzo posto e adesso si ritrova addirittura quarto. Il tecnico giallorosso è stato altrettanto sorpreso dalla vittoria all’ultimo respiro dei granata ed è altrettanto determinato a lottare fino alla fine per l’obiettivo promozione, che sia diretta o tramite i playoff: “Sicuramente è un campionato imprevedibile e equilibrato. Anche oggi la Salernitana ha vinto in pieno recupero. Mancano due partite e può succedere di tutto, ormai non c’è più niente di scontato. Ora dobbiamo pensare solo alle nostre partite, iniziando da quella con la Reggina, e attendere i risultati delle altre. Dobbiamo rincorrere, finché c’è speranza dal punto di vista matematico dobbiamo provarci e l’unico modo per farlo è pensando a battere la Reggina. Oggi sono contento della prestazione, i ragazzi hanno fatto quello che avevo chiesto con orgoglio, intensità, organizzazione e lucidità. Questa è la base da cui partire, che abbiamo costruito per nove mesi di lavoro e che ci deve accompagnare in queste due partite finali in cui ci proveremo fino alla fine. E anche se non ce l’avremo fatta ci saremo preparati al meglio per andarci a prendere la Serie A nei playoff“.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News