Connect with us

News

Bucchi-Colantuono, la storia parte da S.Benedetto. Trainer sannita ha incrociato più volte i granata

Ventiquattro anni fa, un giovanissimo Cristian Bucchi incrociava di tanto in tanto i tacchetti con l’esperto Stefano Colantuono alla Sambenedettese: l’uno, baby attaccante del settore giovanile marchigiano che avrebbe presto esordito in prima squadra, l’altro tignoso difensore già oltre i trenta con esperienza da vendere in Interregionale con la casacca rossoblù. Le strade, poi, si sono divise e domani sera al Vigorito sarà sicuramente amarcord per i due allenatori.

 

BUCCHI vs COLANTUONO. Da quando Bucchi ha iniziato l’avventura da mister, Colantuono non gli ha mai fatto visita. L’ha comunque sfidato due volte in casa propria (vincendo in Atalanta-Pescara nel 2012/13 e pareggiando col Bari due anni fa contro il Perugia dell’ex bomber). Nel campionato 2005/06 un incrocio con Bucchi padrone di casa e calciatore del Modena contro l’Atalanta di mister Colantuono: finì 2-2 in Serie B, uno dei gol dei canarini fu realizzato proprio dall’attuale tecnico beneventano. Nell’annata precedente, quando Bucchi militava nell’Ascoli, il tecnico di Anzio gli fece lo sgambetto andando a espugnare il Del Duca col suo Perugia (0-1).

 

COLANTUONO A BENEVENTO. Il Sannio porta bene al mister granata quando siede in panchina, che il 24 febbraio 2017 riuscì a espugnare il Vigorito con un roboante 3-4 da tecnico del Bari. In precedenza, in tandem con Matricciani sulla panchina della Sambenedettese, aveva ottenuto un prezioso 1-1 nel campionato di Serie C1 2002/03. Unico neo, la sconfitta patita nel lontano 1984 da calciatore della Ternana in terza serie (3-0).

 

BUCCHI vs SALERNITANA. Due precedenti da padrone di casa contro i granata. Il primo risalente al campionato di Lega Pro 2013/14 quando guidava il Gubbio: al Barbetti, la Salernitana impattò 1-1 contro gli umbri. Nella stessa regione, il secondo con Bucchi mister del Perugia che batté i granata ll’ultima giornata del campionato 2016/17 (3-2).

L’attuale mister sannita era in campo il 21 marzo del ’99 con la casacca del Perugia allo stadio Curi contro il cavalluccio in massima serie, fu sostituito al 66′ da Kaviedes nell’1-0 che gli umbri inflissero ai campani. Subentrò nella ripresa con la casacca del Vicenza nel 99/00 in B (2-0 al Menti per i veneti). Rientrato al Perugia, Bucchi andò pure a segno nell’estate del 2000 al Curi in Coppa Italia nel 2-1 che non bastò ai biancorossi per eliminare i granata dalla competizione. Timbrò il cartellino pure il 19 ottobre 2002 con la maglia del Catania in Sicilia, volta in cui il 2-1 finale pesò per i tre punti in campionato incamerati dagli etnei, e nel 2004/05 da attaccante dell’Ascoli: al Del Duca i bianconeri vinsero 3-2 e lui aprì le marcature. L’ultima contro la Salernitana per lui da giocatore è datata ottobre 2009, quando subentrò con la maglia del Cesena a un certo Milan Djuric al Manuzzi (finì 3-0 per i romagnoli).

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News