Connect with us

News

Buon punto (con rimpianti) a Frosinone: allo Stirpe sfida senza gol

FROSINONE-SALERNITANA 0-0

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Salvi, Szyminski, Curado; Zampano, Rohdén, Carraro, Maiello, Beghetto; Ciano (79′ Kastanos), Parzyszek. A disp: Iacobucci, Capuano, Gori, Boloca, Tribuzzi, Tabanelli, Vitale All: Nesta.

SALERNITANA (3-5-2): Belec, Aya, Gyombér, Mantovani; Casasola, Capezzi (62′ Schiavone), Di Tacchio, Kupisz (86′ Dziczek), Lopez (86′ Veseli); Giannetti (63′ Tutino), Djuric (72′ Gondo). A disp: Adamonis, Karo, Iannoni, Anderson, Cicerelli, Bogdan, Antonucci. All: Bocchini (Castori squalificato).

Arbitro: Abbattista di Molfetta (Raspollini/Berti). IV uomo: Marini di Roma 1

Diretta: Dazn.com e Raisport

Note: Angoli 8-5; Ammoniti: Carraro (F), Aya (S), Gondo (S); Recupero: 1′ pt; 5′ st


Secondo pareggio consecutivo per la Salernitana di Castori che esce imbattuta dalla ostica trasferta di Frosinone al termine di 90′ giocati a viso aperto e ad armi pari contro la formazione ciociara. Da segnalare l’infortunio di Milan Djuric che rischia concretamente di saltare la prossima partita in programma lunedì all’Arechi contro la Virtus Entella. Con il punto conquistato allo “Stirpe” la Salernitana aggancia momentaneamente in testa alla classifica l’Empoli che domani sarà di scena sul campo del Chievo.

LA CRONACA. Nell’undici iniziale Castori sceglie Giannetti al posto di Tutino nel tandem offensivo completato da Djuric. A centrocampo spazio a Kupisz nelle vesti di mezzala con Casasola e Lopez sulle corsie laterali. L’avvio di partita è incoraggiante ma la prima occasione è di marca giallazzurra con Rohden che si trova a concludere di testa su un fortuito tiro-cross di Zampano. La Salernitana però si muove, soprattutto con Giannetti che al 19’ sfiora il gol con una conclusione al volo di tacco sugli sviluppi di un lancio di Capezzi. La conclusione dell’ex Cagliari viene bloccata da Bardi. Poco prima ci aveva provato lo stesso Capezzi con un destro rasoterra che termina a lato.
Poco dopo la mezz’ora si rende nuovamente pericoloso Giannetti con un destro preciso ma deviato in calcio d’angolo da un difensore ciociaro. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina ci prova Lopez con un tiro di prima intenzione che termina di poco a lato. Da applausi la conclusione dal limite dell’area di Giannetti che dopo una sponda di Djuric colpisce la traversa ma l’azione era viziata da una posizione di offside. Al 43’ è ancora Rohden a far tremare la difesa granata con un sinistro su un cross di Beghetto ma la palla ancora una volta termina a lato. Stesso destino per la successiva incornata di Di Tacchio che sfiora il gol prima dell’intervallo.

La ripresa parte con una fase di studio tra le due squadre. La prima occasione è ancora dei padroni di casa che sfiorano il gol al 56’: di nuovo pericoloso Rohden che calcia a rete su imbucata di Maiello colpendo la traversa piena che salva Belec e la retroguardia granata. Dieci minuti dopo Djuric si scontra con Curado e dopo pochi minuti alza bandiera bianca per un problema alla caviglia destra. Al suo posto il vice di Castori, Bocchini, manca in campo Gondo. Nei minuti finali a spingere sono i padroni di casa: Parzyszek calcia a botta sicura dopo una conclusione mancata di Rohden ma la deviazione di Casasola fa finire il pallone in calcio d’angolo. Sulla successiva azione ha l’occasione per andare a segno Gondo su suggerimento del neoentrato Veseli ma l’ivoriano non inquadra lo specchio della porta. In pieno recupero l’ex Fiorentina ci prova di testa su un cross di Casasola ma la sua conclusione è debole e facilmente bloccata da Bardi. È l’ultima emozione di una partitam ben giocata dall’undici campano che torna a Salerno con un pizzico di amaro in bocca per non aver centrato il successo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News