Connect with us

News

Calaiò, unico acciaccato recuperabile per il Cittadella: Gregucci ha bisogno di gol salvezza

I gol di Emanuele Calaiò per lo sprint salvezza. La Salernitana ne ha bisogno come il pane, vista la situazione molto delicata in cui si è andata a tuffare nel finale di campionato. Anche per questo, sfruttando la sosta imminente, lo staff tecnico ha deciso di tenere l’attaccante ancora fuori a La Spezia – nonostante le grandi motivazioni da ex di turno – per potergli dare tutto il tempo utile ai fini del pieno recupero. Avrebbe potuto accelerare e forzare ma – a 36 anni e col pericolo ricadute dietro l’angolo – si è preferito non rischiare. Cittadella in casa, Brescia fuori, Carpi di nuovo all’Arechi, Foggia in trasferta, Cosenza tra le mura amiche e chiusura a Pescara: il calendario mette l’ippocampo di fronte a match impegnativi da qui alla fine, ognuno a suo modo, per una salvezza tutt’altro che scontata.

Serve graffiare, dunque. L’Arciere è finito in infermeria a partire dal minuto numero 14 di Livorno-Salernitana per un problema al polpaccio sinistro. Dallo scorso 16 marzo, dunque, nonostante la successiva risonanza magnetica abbia “escluso lesioni muscolari” – come la Salernitana si affrettò a precisare sul proprio sito internet ufficiale – Calaiò è fuori causa. Ha saltato, di fatto, due partite, complice anche la sosta per le nazionali di fine marzo. “L’atleta effettuerà un protocollo personalizzato di recupero”, aveva comunicato il club: ebbene, dalla prossima settimana la punta dovrebbe aggregarsi regolarmente in gruppo ed essere disponibile per la sfida contro il Cittadella. È l’unico degli acciaccati recuperabili. Diversamente da Calaiò, infatti, Schiavi e Bernardini resteranno fermi ai box.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News