Connect with us

News

Carica Settembrini: «Vincere a Salerno per mettere nel mirino Verona e Pescara»

Colonna del centrocampo del Cittadella, Andrea Settembrini, era sempre riconosciuto per la quantità e raramente per la qualità delle giocate. Sabato scorso si è reso protagonista di un superbo assist per l’1-0 di Finotto. Il calciatore classe 1991 è stato intervistato dall’edizione odierna de Il Mattino di Padova. Tanti gli argomenti toccati tra cui, ovviamente, anche la trasferta contro la Salernitana, prossimo avversario dei veneti: «Diciamo che mi sento più sicuro di me stesso rispetto a una volta. In fondo, è normale migliorare dopo tanto lavoro sulla tecnica: a Cittadella ci insistiamo molto nella prima fase delle sedute. Quel colpo di tacco è una giocata che può venire come no, ma, al di là di quel gesto, mi sento molto più padrone dei miei mezzi. In parte dipende anche dai compagni, perché allenandoti in un gruppo di qualità più alta finisci col migliorare anche tu».

Il centrocampista aretino è ancora a secco in Serie B: «Sì e confesso che, anche se non sono una punta, ci penso e, quando posso, ci provo. Poi ho comunque molto da fare in mezzo al campo e, anche se segnano gli altri, va bene lo stesso. Però, se finalmente arrivasse…».

Contro il Livorno è stato uno dei migliori in campo, finalmente in palla dopo un momento non brillante: «Probabilmente sì, tra la squalifica e la pausa ero rimasto fermo un mesetto prima di riprendere nel derby col Padova, nel quale avevo sofferto un po’ la mancanza di ritmo e il primo caldo. Col Livorno credo di essermi comportato meglio».

La prossima gara vedrà Settembrini e compagni affrontare la Salernitana in esterna: «È difficile spiegare come mai in trasferta abbiamo raccolto molto meno rispetto alle gare in casa: è il contrario di quanto capitava nella scorsa stagione. Credo che ci sia anche una componente inconscia, che a volte fuori casa ci porta a giocare col freno a mano tirato. Ma bisogna vincere, perché se ci guardiamo alle spalle, allo stesso tempo possiamo pensare anche a rimontare su Verona e Pescara: il quinto posto non è lontanissimo».

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News