Connect with us

News

Castori non fa drammi: “Sconfitta ci può stare, cancelliamola subito e affrontiamo mercato con calma”

Non fa drammi Fabrizio Castori al termine della partita persa per 3-0 sul campo del Monza. Una sconfitta che “ci può stare” ha detto più volte il tecnico granata nel corso dell’ultima conferenza stampa del 2020. “Il Monza è una squadra forte e non lo scopriamo certo noi” ha commentato il trainer di Tolentino ammettendo che la formazione di Brocchi “oggi ha fatto una grande partita. L’approccio non è stato bello, sul gol di Balotelli siamo stati superficiali. Poi abbiamo fallito un’occasione clamorosa e quando sbagli in difesa e in attacco le partite le perdi. Sicuramente è mancata l’aggressività e poi col passare dei minuti è venuta meno la fiducia e la squadra si è disunita, cercherò di capire perché”.

Meriti dei padroni di casa ma anche propri demeriti: “Abbiamo avuto una occasione clamorosa con Anderson che poteva sistemare le cose, purtroppo non ci è andata bene e quello era un episodio determinante. Abbiamo fatto quello che potevamo, loro hanno raddoppiato con quella grande giocata di Boateng. Il Monza ha fatto bene, noi abbiamo sbagliato ma gli episodi non sono stati dalla nostra parte”. 

Castori lascia in freezer i discorsi sul calciomercato: “Di mercato devo prima parlare con la società, io penso al campo. Bisogna affrontarlo con calma. Abbiamo cercato di individuare le lacune della rosa per intervenire, poi ci possono essere delle operazioni aggiuntive”.

Secondo il tecnico ha pesato la stanchezza derivante dalle due ostiche trasferte ravvicinate: “Abbiamo perso dopo la trasferta ravvicinata di Venezia, speravo almeno in 4 punti da queste due partite. Non faccio drammi, dispiace perdere 3 a 0 ma ci può stare perdere col Monza, non ci cambia tanto. Quest’anno abbiamo un campionato difficile, tutte le squadre andranno in difficoltà. Cerchiamo di cancellarla subito questa sconfitta. Noi fatichiamo senza ritmo, affrontare il Monza due giorni dopo la partita di Venezia non era il massimo. Al ritorno avremo la possibilità di sfruttare il doppio turno casalingo, per ora conta stare nelle zone alte della classifica dato che abbiamo la voglia di giocarci il campionato fino alla fine”.

La Salernitana intanto spera di recuperare il prima possibile Cristiano Lombardi: “Sta seguendo un percorso di recupero, ci vorrà tempo ma faccio fatica a stabilire i tempi del rientro. Non mi piace lamentarmi ma abbiamo pagato dazio con gli infortuni anche se credo che ci siamo comunque comportati bene. Vedremo cosa potrà fare la società a gennaio”.

Sulle sostituzioni operate oggi: “Mantovani-Kupisz? Volevo inserire un quarto centrocampista perché Carlos Augusto aveva troppo campo, poi non ero soddisfattissimo di come stavamo giocando in difesa. Tutino e Djuric volevo sostituirli prima perché erano stanchi e volevo tener viva la squadra fino alla fine. Non ho pensato alla partita col Pordenone, abbiamo provato a creare qualcosa nel finale e poi abbiamo perso il terzo gol in un momento che non fa testo. I centrocampisti li cambio spesso perché voglio sempre giocatori freschi in quella zona di campo. Capezzi a Venezia ha fatto una grande partita, oggi non era al 100% e ho messo Schiavone, poi ho inserito Dziczek che era fresco”.

Dopo quelle con Spal e Brescia, la Salernitana trova la sconfitta con un’altra big del campionato: “Abbiamo perso contro squadre forti, questo vuol dire che facciamo quello che possiamo fare ma abbiamo perso contro due squadre che lo scorso anno erano in Serie A e con la maggiore favorita al salto di categoria”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News