Connect with us

News

Castori sempre a punti in casa di Dionigi, ma c’è tabù Rigamonti da sfatare

Nell’avvio di stagione degli sfizi e dei tabù da infrangere, c’è anche quello che vede il Rigamonti come un campo invalicabile per Fabrizio Castori. Le squadre del tecnico marchigiano hanno fatto visita al Brescia in otto occasioni, rimediando solo tre pareggi (l’ultimo col Cesena, 0-0 nel 2017/18, gli altri in precedenza con il Carpi con il 3-3 del 2014/15 e il 2-2 dell’anno successivo) e ben cinque sconfitte. Tre ko consecutivi per il trainer con il suo primo Cesena tra il 2005 e il 2008 con un bilancio di dieci gol subiti e quattro fatti nel mini periodo. A Brescia perse anche con la Salernitana nel 2008/09 (1-0) e due stagioni fa col Carpi (3-1).

CASTORI DA DIONIGI. È datata 3 novembre 2012 l’unica visita di Fabrizio Castori sul campo di una squadra di Davide Dionigi in un Reggina-Varese, match poi terminato 1-1 (foto in alto cortesia VareseNews.it). Fra i due ci sono anche precedenti che riguardano la precedente carriera del neo trainer bresciano, quella da attaccante: nel 2005/06 Dionigi subentrò con la maglia della Ternana nell’intervallo della sfida che le fere giocarono al Liberati contro il Cesena di Castori, bravo a espugnare il campo umbro con un perentorio 0-3. Nella precedente stagione, quando Dionigi era al Bari, i romagnoli strapparono l’1-1 al San Nicola. L’11 settembre 2006 Dionigi fece anche gol al Cesena di Castori: indossava la maglia dello Spezia e si giocava al Picco, la partita finì poi 1-1.

DIONIGI E I GRANATA. 10 luglio scorso ad Ascoli, quando i marchigiani all’epoca guidati da Dionigi vinsero 3-2 contro i granata di Ventura al Del Duca. La prima volta che Dionigi affrontò il cavalluccio da padrone di casa è datata 14 maggio 1995. Dionigi giocava nel Como e la Salernitana vinse con un rotondo 1-4 nel campionato cadetto. Totalmente capovolti i valori nel torneo 1996/97 quando l’attuale trainer marchigiano, trasferitosi alla Reggina, decise con una tripletta il 3-0 in favore dei calabresi ai danni dei granata di Colomba. Dionigi entrò nel quarto d’ora finale dell’infausto Piacenza-Salernitana 1-1 del 23 maggio 1999 con la casacca biancorossa, per poi tornare a ospitare la Salernitana nell’anno successivo con la maglia della Sampdoria: 2-4 per i campani al Ferraris, timbrò il cartellino pure lui per i blucerchiati. Dionigi passò poi al Napoli: un gol nel 2-1 con cui gli azzurri vinsero al San Paolo nel 2002/03, mentre l’anno successivo giocò 90′ nel derby terminato senza reti.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News