Connect with us

News

C’è la Roma, Castori si copre: Obi supporta Bonazzoli, in mezzo torna Di Tacchio

PROBABILI FORMAZIONI

SALERNITANA-ROMA – STADIO ARECHI (ORE 20.45)

SALERNITANA (3-5-1-1): Belec; Bogdan, Gyomber, Jaroszynski; Kechrida, M. Coulibaly, Di Tacchio, Capezzi, Ruggeri; Obi; Bonazzoli. A disp. Fiorillo, De Matteis, Schiavone, Aya, Iannone, L. Coulibaly, Kristoffersen, Kastanos, Zortea, Simy. All. Castori.

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Vina; Veretout, Cristante; Perez, Pellegrini, Mkhitaryan; Abraham. A disp. Fuzato, Villar, Calafiori, Shomurodov, Reynolds, Mayoral, Kumbulla, Diawara, Darboe, Zalewski, El Shaarawy. All. Mourinho.

ARBITRO: Abisso di Palermo

DIRETTA: Dazn


AGGIORNAMENTO ORE 19.00 – Apprensione in casa Salernitana. A poco dal fischio di inizio di Salernitana-Roma c’è Luka Bogdan a rischio forfait. Sembrerebbe che l’ex Livorno abbia accUsato un problema fisico, le sue condizioni saranno valutate in questi minuti, in pre allarme c’è Ramzi Aya. L’assenza di Bogdan si aggiungerebbe a quella dell’infortunato Veseli e a quella dello squalificato Strandberg. Castori incrocia le dita.


L’ultima volta all’Arechi fu Delio Rossi contro Zdenek Zeman, l’allievo contro il maestro. Non può considerarsi di certo un suo discepolo diretto ma, per sua stessa ammissione, non sono poche le analogie tra Fabrizio Castori e José Mourinho, al netto dell’abissale differenza di palmares. L’esordio casalingo della Salernitana in un Arechi finalmente col pubblico è una serata di gala. Bonazzoli e compagni, però, non hanno alcuna intenzione di fare semplici comparse al cospetto della blasonata Roma. Il confronto è impari, l’ostacolo è di quelli insormontabili. A Bologna, però, i granata hanno messo in campo spirito e ardore agonistico necessari per colmare – almeno per larghi tratti del match – l’evidente gap tecnico.

Le probabili scelte

Capitolo formazione. Castori dovrà rinunciare allo squalificato Strandberg e agli infortunati Veseli e Djuric. In attesa di buone notizie dal mercato, il tecnico marchigiano lascia Simy inizialmente in panca e vara un abbottonatissimo 3-5-1-1 con il nigeriano Joel Obi a sostegno dell’unica punta Bonazzoli. Servirà distendersi e ripartire per evitare di lasciare l’ex Samp facile preda delle maglie della difesa giallorossa. Fondamentali saranno le sortite di Kechrida e Ruggeri, fresco di convocazione in under 20: entrambi saranno confermati sui binari esterni. In mezzo l’unica novità è rappresentata dal rientro di capitan Di Tacchio in luogo dell’ancora acerbo Lasagna Coulibaly. Mamadou Coulibaly e Capezzi saranno gli incursori di centrocampo. Nessun dubbio in difesa, toccherà a Bogdan rimpiazzare lo squalificato Strandberg. Gyomber scala in mezzo, Jaro braccetto sinistro.

Mou va di certezze

Pochi dubbi per Mourinho. Roma con uno spregiudicato 4-2-3-1. Lo squalificato Zaniolo sarà rimpiazzato da Perez, Pellegrini e Mkhitaryan supporteranno l’inglese Abraham, elemento di grande velocità e bravura nell’attaccare la profondità. Massima attenzione agli inserimenti di Veretout, centrocampista tra i più prolifici del campionato e galvanizzato dalla prima convocazione con la Francia. Infortunato Smalling, fiducia alla coppia centrale Mancini-Ibanez: solo panchina per Kumbulla.

1 Commento

1 Commento

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News