Connect with us

News

Cessione, rinviato a giovedì vertice trustee-Figc

AGGIORNEMENTO ORE 21 – Non si è tenuto oggi l’incontro tra l’ufficio legale della Federazione e i trustee. Il meeting è stato rinviato al 16, quando Melior e Widar presenteranno anche gli esiti delle valutazioni fatte sulle offerte. Mercoledì l’ultimo giorno utile.


ARTICOLO 13 DICEMBRE, ORE 9.30 – È iniziata la settimana della svolta, quella che – salvo sorprese – porterà a conoscere il nome della nuova proprietà della Salernitana. Nome che sarà svelato solo dopo i controlli di rito della Figc in merito ai requisiti di onorabilità e solidità finanziaria. Non accadrà prima del 16 dicembre, dunque a cavallo della sfida con la capolista Inter, in programma venerdì sera all’Arechi.

Vendita Salernitana: oggi incontro in Figc

Nelle prossime ore, come rivela il quotidiano Il Mattino, appuntamento a Roma tra i rappresentanti dell’ufficio legale della Figc, i trustee ed i loro avvocati. Sarà l’ultimo aggiornamento tecnico dopo quello di martedì scorso. Un passaggio propedeutico per arrivare alla chiusura dell’operazione di vendita. Un incontro che arriverà dopo un weekend di riflessione e analisi delle carte da parte di Susanna Isgrò e Paolo Bertoli. La decisione sarebbe stata presa, ma sul nome del potenziale acquirente resta la massima riservatezza.

I nomi

Nelle scorse ore è emerso il nome di Tarak Ben Ammar, uomo d’affari tunisino, in passato molto vicino a Silvio Berlusconi e attivo in più settori, tra cui quello dell’industria cinematografica. Un nome che non ha trovato conferme, né smentite. Ci sarebbe poi l’offerta di una cordata di imprenditori romani, con la possibile collaborazione di un fondo di investimenti. Infine, ci sarebbe anche una terza pista, rappresentata da investitori arabi, la cui identità resta top secret. Non è da escludere che nei prossimi giorni possano verificarsi i primi passi dal punto di vista finanziario, col pagamento di un acconto ulteriore rispetto al 5% del prezzo totale corrisposto come “caparra”, contemporaneamente alla formulazione dell’offerta.

Il bilancio

Infine, c’è da considerare l’aspetto relativo al bilancio. Un aspetto inevitabilmente legato a quella che sarà la decisione dei trustee. Il progetto contabile redatto dal generale Marchetti e dal direttore amministrazione, finanza e controllo granata, Luigi Aiudi è stato chiuso con una perdita di circa 1,6 milioni di euro. L’approvazione da parte dell’assemblea dei soci (attualmente Melior Trust e Widar Trust) potrà arrivare solo dopo che sarà ufficializzato l’accordo con la nuova proprietà o, almeno, sulla base di un accordo preliminare.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News