Connect with us

News

Cicerelli cerca lo sprint, ma senza tirare troppo la corda. Dubbio Jaro, ieri differenziato

Cicerelli

Per definire l’undici che venerdì sera affronterà l’Ascoli al Del Duca, tutto ruota intorno alle condizioni di Emmanuele Cicerelli. L’esterno destro ieri ha ripreso ad allenarsi con la squadra, dopo i due allenamenti sostenuti in gruppo per la convocazione in occasione del derby, e ha iniziato a metterci più intensità per farsi trovare pronto contro i marchigiani. Occhio, però, a non tirare troppo la corda: per il rush finale servono tutti, sarebbe controproducente forzare i tempi. Tra l’altro, Cicerelli è uno dei pochi a non aver trovato spazio finora dopo il lockdown, guadagnando solo due panchine (pro forma quella di Chiavari) a causa delle noie fisiche.

Oggi pomeriggio (ore 17 al Mary Rosy) nuova seduta di allenamento per i granata. Se Cicerelli fosse disponibile regolarmente, Ventura lo schiererebbe dal primo minuto, ben sapendo di doverlo però sostituire molto probabilmente almeno dopo un’ora di gioco. “Ha fatto solo quattro allenamenti negli ultimi venti giorni”, aveva precisato il tecnico prima della sfida contro la Juve Stabia. Diventeranno nove nell’ultimo mese, praticamente, spostando la vigilia su Ascoli.

Ventura deve monitorare attentamente anche le condizioni di Pawel Jaroszynski e Sofian Kiyine. Se per quest’ultimo non dovrebbe trattarsi di nulla di eclatante (ma potrebbe essere lasciato in panchina e utilizzato proprio come cambio di Cicerelli nella ripresa, nel caso in cui anche il marocchino non dovesse essere al cento per cento), il polacco ieri non si è allenato per i postumi della caduta rimediata nel secondo tempo del derby. Ha preso una botta alla schiena ed è stato costretto a uscire. Heurtaux, non impeccabile nel suo ingresso (a freddo, va detto), deve scrollarsi un po’ di ruggine da dosso e scalda i motori: potrebbe essere lui il prescelto nel caso in cui Jaroszynski – quattro partite su quattro dopo il lockdown – fosse costretto ad accomodarsi in panchina per tirare un po’ il fiato. Ballottaggio, infine, tra Migliorini e Billong: il primo resta favorito.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News