Connect with us

News

Cinquant’anni fa moriva Bruno Somma: “Ancora oggi la sua opera è viva e attuale”

Domani ricorreranno cinquant’anni dalla morte di Bruno Somma, iconica figura della storia della Salernitana. Un vero e proprio innamorato della Bersagliera: ne è stato il dirigente più longevo della centenaria storia, dagli inizi nel 1946 come vice segretario, poi a tutti gli effetti segretario del club dal 1950 al 1967, in tempi in cui il segretario era direttore generale, direttore sportivo, team manager e quant’altro.
“Commemorare la figura di Bruno Somma significa rendere omaggio ad uno dei massimi protagonisti della storia della Salernitana, cosicché più di un capitolo va dedicato alla sua attività di dirigente più affezionato alla casacca granata tanto da detenerne ancora oggi, il primato di longevità. Ricordare la sua importante e complessa attività dirigenziale e il suo profondo rapporto con l’ ambiente calcistico dal 1951 al 1971, collocata in una dimensione che, per le sue varie componenti, assurge a rilevanza nazionale, vuol dire, quindi, riconoscere quanto viva ed attuale continui ad essere oggi la sua opera”, scrivono gli eredi – con in testa Mario Pacifico – che hanno creato anche un gruppo su Facebook dove continuamente si discute e si postano documenti del passato granata. “A causa dell’emergenza Covid non si è potuto organizzare nessun momento celebrativo ma chiediamo a tutti di condividere un pensiero, un aneddoto, un ricordo”, continua Pacifico. Ad aprile 2019 fu proiettato il docufilm “Una vita granata” al Teatro delle Arti, alla presenza di diversi ex granata, una delegazione della Salernitana, tifosi, giornalisti e semplici appassionati. La famiglia ha deciso di caricare il docufilm (sceneggiatura e regia di Rocco Papa) su YouTube. Eccolo:

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News