Connect with us

News

Colantuono fa i conti con l’emergenza: “Regole poco chiare. Ko di Udine? Abbiamo le nostre ragioni”

È una corsa a ostacoli quella che la Salernitana e Stefano Colantuono provano a percorrere verso la salvezza. Il principale ostacolo si chiama Covid, al momento in rosa ci sono 8 positivi, ciò varrebbe a dire la regolare disputa del derby con il Napoli.

Regolamento che non convince

“Abbiamo problemi molto importanti al momento – dice Colantuono in conferenza su Zoom -. Abbiamo giocatori infortunati e ben 8 col covid, uno ha problemi respiratori. I regolamenti sono ancora poco chiari, al netto delle difficoltà, domani avremo giocatori che se dovessero risultare negativi dovrebbero svolgere una visita medica e avere idoneità per essere convocati. Schiererò un undici, ma con tanti giocatori che non si allenano da tempo e il rischio infortuni sarà alto. Oltretutto avremo pochissimi cambi, dovrò portare molti ragazzi. Con la Lazio ho fatto giocare Obi e Ranieri senza allenamenti nelle gambe, quest’ultimo era diffidato e lo abbiamo perso per squalifica. Oggi ci siamo allenati in palestra, perché non avevo un numero sufficiente di elementi per lavorare sul campo. Domani faremo rifinitura e spero di non avere altre sorprese dagli ulteriori tamponi. Non capisco però una cosa, ovvero come dovranno essere considerati quei calciatori che domani, malauguratamente, non supererebbeo la prova di idoneità. Ovviamente ci atteniamo ai regolamenti e se dovremo scendere in campo lo faremo, ma mi restano molti dubbi. Domani, anche con tutti gli effettivi, sarebbe stata difficilissima, ma avremmo avuto qualche chance. In queste condizioni abbiamo zero possibilità di fare risultato. Lo scenario è totalmente diverso dall’andata. All’andata avevamo delle assenze, ma riuscimmo a prepararla e a giocarla bene, gli avversari ci fecero infatti i complimenti. Starò vicino ai ragazzi, domani dovranno fare un grandissimo sforzo per ridurre il gap. Tenteremo di fare il massimo con ciò che abbiamo a disposizione. Il Napoli ha recuperato anche Ospina ed Insigne, proveremo ad onorare la maglia. Purtroppo con l’emergenza ci convivo da quando sono arrivato, la situazione è anche peggiorata col passare del tempo. Non possiamo far altro che prenderne atto”.

Ko di Udine

“L’iter è questo, al momento 3-0 a tavolino con penalizzazione. Abbiamo le nostre ragioni per ribaltare il verdetto, ci siamo attenuti alle decisioni dell’ASL che esulano da un discorso sportivo, ma rientrano in una questione di educazione civica. Anche se ci fossimo mossi col charter saremmo dovuti andare in aeroporto e in albergo e ciò avrebbe riguardato la salute nazionale”.

Corsa salvezza e… Ribéry

“Gli episodi di Milan-Spezia fanno parte del gioco, ovviamente ne risentono le squadre impegnate nel discorso salvezza. Non ci siamo soffermati molto sulla cosa. L’errore dell’arbitro può starci come sbagliano i calciatori e gli allenatori. Sono anche solidale con Serra, sono errori che dispiacciono ma certamente lui sarà stato più dispiaciuto di noi. Ho sempre voglia di allenare questa squadra, ora i ragazzi hanno bisogno della mia vicinanza. Ho studiato alcuni dati, contro quelle cinque squadre che consideriamo di pari livello abbiamo fatto 7 punti, non è male come bottino per il nostro tipo di campionato. Contro le big non abbiamo fatto così male sul piano del gioco. Certamente mi sarebbe piaciuto giocare con tutti gli effettivi a disposizione. Il calendario poi non ci ha aiutato molto. Ci sono comunque spunti interessanti per giocare un girone di ritorno migliore, sperando di recuperare calciatori. Ribéry ha avuto il Covid e non è al 100%, atleticamente deve rimettersi in sesto e domenica non ci sarà. Ieri Simy ha preso un colpo in allenamento e dovrà fare degli esami strumentali”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News