Connect with us

News

Convenzione, c’è la proroga. Milan: “Primo step verso progetto di ampio respiro”

Dopo i proficui dialoghi delle scorse settimane, in mattinata è arrivata la stretta di mano tra la Salernitana e il Comune di Salerno. L’AD granata Maurizio Milan e il primo cittadino Enzo Napoli hanno prorogato la convenzione (già esistente) riguardante lo stadio Arechi, uno step importante per il presente visto che c’è da formalizzare l’iscrizione al prossimo campionato di massima serie. Uno step però anche in proiezione futura. L’obiettivo, noto, della Salernitana è quello di avere l’impianto di via Allende in concessione per più anni per valorizzarlo con massicci interventi. I dialoghi con l’amministrazione sono già ben avviati. “Abbiamo appena siglato questa convenzione di proroga di un anno. È un segno della continuità di un cammino strutturale con l’amministrazione comunale – ha dichiarato in mattinata Milan – Stiamo discutendo anche della futura gestione, nelle prossime settimane partirà un tavolo tecnico di lavoro. Questo di oggi è l’ultimo tassello per l’iscrizione al campionato, ringraziamo il sindaco per l’interesse e la sensibilità.

Abbiamo voluto la proroga perché vogliamo costruire un progetto di ampio respiro e chiederemo la gestione dello stadio per più anni dopo questo tavolo tecnico. Si parlerà di interventi non ordinari ma di layout. Il dialogo continuerà in questi mesi, sarà finanziato dalla Salernitana ma sarà varato a quattro mani. La proroga ci darà un tempo tecnico per arrivare ad un accordo più strutturato”. 

I dettagli

In virtù di tale convenzione quindi la Salernitana avrà l’uso e la gestione esclusiva dell’Arechi e del campo Volpe, in tutti gli impianti, le attrezzature, i servizi, nonché i locali in essi ubicati. La società verserà al Comune di Salerno la percentuale fissa del 6,5% oltre IVA sull’incasso netto realizzato per ogni singola gara ufficiale o amichevole disputata. Se i match si disputeranno a porte chiuse, il corrispettivo forfetario a partita sara pari a 1500€. Il mantenimento della categoria manterrebbe invariate tali cifre, in caso di retrocessione potrebbero essere diminuite di un punto percentuale. Al sodalizio granata è affidata la cura del manto erboso dell’impianto. Per le lavorazioni sarà riconosciuto alla Salernitana un corrispettivo forfettario annuo di 99000,00€ oltre IVA per tutta la durata della gestione. La manutenzione ordinaria e straordinaria sarà affidata al Comune, eccetto quella riguardante il terreno di gioco. Aspetto importantissimo.

L’amministrazione comunale concede al club la possibilità di presentare istanza per migliorare alcuni aspetti, facendo autonoma progettazione da condividere con gli uffici competenti per l’installazione di una rampa di accesso per disabili nel settore distinti, l’installazione dei residui tornelli in curva nord per ottenere la capienza massima consentita, l’effettuazione delle opere necessarie per isolare il settore ospiti dai tifosi di casa all’interno della stessa curva nord, l’installazione di tabelloni luminosi fino ad un massimo di quattro, l’installazione dell’impianto audio, il rifacimento dei servizi igienici e infine anche l’apertura di uno store ufficiale. Potrà poi esser fatta, in virtù di questi interventi, una compensazione tra essi e quanto deve la Salernitana per l’uso delle due strutture. Se la Salernitana disattenderà le prescrizioni vi sarà la risoluzione della convenzione. A margine, l’amministrazione comunale si riserva il diritto di utilizzare l’impianto sportivo, direttamente o mediante terzi, in circostanze di interesse pubblico, per non meno di dieci intere giornate l’anno, anche consecutive, se compatibili con le esigenze della Salernitana concordando con la società gli orari e le modalità.

Sulla questione ha parlato anche il sindaco, con focus sulla volontà del club granata di costruire anche un nuovissimo centro di allenamento: “Proroghiamo di un anno la convenzione in attesa di una visione più ambiziosa dei nostri rapporti. La Salernitana è molto orientata verso un processo di importante riqualificazione dell’impianto. Stiamo dialogando con grande armonia e fattività, stiamo lavorando ad un centro sportivo importante nella zona orientale della città. Ho promosso un gruppo di lavoro che è arrivato a delle considerazioni tecniche che sottoporremo al club per vedere dove potremmo arrivare”.

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News