Connect with us

News

Coulibaly, Lombardi e… Aya: il difensore può anticipare il rientro

La pausa frena l’entusiasmo granata, ma può rivelarsi una risorsa, soprattutto nella gestione della rosa e nel recupero degli infortunati. Mamadou Coulibaly e Cristiano Lombardi vedono il Monza. Entrambi dovrebbero tornare, sabato 1 maggio, nella sfida casalinga ai brianzoli. Tutti e due saranno ovviamente valutati, in concerto, da staff tecnico e medico. Staff medico che tiene d’occhio anche la situazione di Ramzi Aya.

Il centrale sembrava destinato, senza pausa, ad un rientro per gli eventuali playoff. Rientro che a questo potrebbe essere anticipato e concretizzarsi per gli ultimi turni di campionato. L’infortunio occorso all’ex Catania, prima della sfida casalinga al Cosenza, si era rivelato più serio del previsto. Stiramento e tanta fisioterapia. I tredici giorni di stop saranno utili ad Aya per provare a recuperare (senza forzare), lo staff medico è ottimista. Insomma il ‘ci vediamo sul più bello’ scritto sui social potrebbe arrivare in anticipo. La sosta non sarà utile solo agli infortunati, ma anche a quei calciatori che hanno bisogno di mettere benzina nelle gambe e di ‘rifinire’ la condizione fisica. Ad esempio Gondo, rientrato col Venezia, ne approfitterà per ritrovare la migliore condizione, visti gli appena due allenamenti di gruppo svolti la scorsa settimana. Lo stesso farà Milan Djuric. Da inizio stagione l’attaccante viene gestito, il bosniaco convive con qualche acciacco. L’ex Cesena disporrà inoltre di qualche giorni in più, vista la squalifica che lo terrà fuori contro il Monza e lo farà rientrare il 4 maggio contro il Pordenone.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News