Connect with us

News

Covid: Blitz notturno della polizia nel ritiro della Salernitana a Ferrara

Una vigilia con un pizzico di tensione di troppo nel ritiro della Salernitana prima della brutta sconfitta rimediata sul campo della Spal venerdì scorso a Ferrara. A quanto pare, infatti, la Polizia avrebbe fatto un blitz nell’albergo che ospitava il club granata. Gli agenti della questura si sarebbero fiondati nella struttura ricettiva della città estense intorno alle 23 circa, chiedendo lumi sulla situazione sanitaria del difensore Valerio Mantovani.

 Secondo quanto trapelato, infatti, gli agenti erano stati allertati dall’Asl di Roma – dove risiede il giocatore – a cui non risultava agli atti alcun documento sulla revoca della quarantena obbligatoria che Mantovani aveva osservato scrupolosamente a Salerno a inizio settembre dopo essere stato a contatto con un paio di amici in sardegna risultati positivi al coronavirus.

Il difensore, tirato giù dal letto della sua stanza a Ferrara, ha avuto bisogno di un po’ di tempo per riordinare le idee e poi fornire la documentazione necessaria che attestava la sua idoneità fisica e sportiva. Per fortuna e grazie anche ai continui controlli a cui sono soggetti i calciatori granata, il ragazzo ha prodotto finanche il documento a firma del medico dell’Uopc (Unità operativa complessa centrale) di Salerno che richiedeva la revoca della quarantena obbligatoria a fine settembre. Tutto chiarito dunque, sebbene non sia mancata la tensione nel cuore della notte e a meno di 24 ore dalla sfida con la Spal del giorno dopo.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News