Connect with us

News

Covid, consiglio di Lega glissa su ipotesi rinvio prossime due giornate

AGGIORNAMENTO ORE 15:50. Al momento il Consiglio di Lega non ha inteso affrontare la tematica del possibile rinvio delle prime due giornate di ritorno del campionato, ma solo confermare la data di disputa della Supercoppa Italiana che resta confermata per il 12 gennaio. Sarebbero 13 i club a spingere per un rinvio, ma gli slot sono pochi e per il momento l’ipotesi sembra accantonata. Seguiranno aggiornamenti.

ARTICOLO ORE 12:30. Il Covid è tornato a minacciare seriamente la nostra quotidianità e, ovviamente, anche il mondo del calcio. Nella giornata di oggi è previsto un importantissimo Consiglio di Lega che si occuperà della questione: la Supercoppa Italiana e i primi due turni del girone di ritorno di Serie A sono a rischio.

Le richieste

Alle 14 ci sarà la riunione. Molti club avrebbero chiesto di rinviare i prossimi due match di campionato, quelli del 6 gennaio (Salernitana-Venezia) e del 9 gennaio (Verona-Salernitana). Sarebbe d’accordo anche la Salernitana, falcidiata dalle assenze a causa dei contagi (sono sei attualmente, se anche si negativizzassero non avrebbero alle spalle i giusti allenamenti). Il gruppo di Colantuono si è allenato pochissimo a ranghi completi e, nonostante la molla del cambio di proprietà, ora ha serie difficoltà a presentare un undici dignitoso in una gara come quella contro il Venezia che potrebbe risultare già decisiva ai fini della salvezza.

Mancano gli slot

I vertici della Lega Serie A, tuttavia, al momento non sembrerebbero orientati a concedere a cuor leggero lo slittamento. Il problema è la mancanza di slot in cui inserire i recuperi. Peraltro la Salernitana deve sperare che il giudice sportivo le dia la possibilità di rigiocare la trasferta di Udine e non avere il ko a tavolino: servirebbe un’altra finestra infrasettimanale. Il campionato termina il 22 maggio e non si può andare oltre per gli impegni delle Nazionali. Se la Lega Pro ha già rinviato i primi due turni del suo campionato, lo stesso non sembra essere fattibilissimo per la Serie A. In ogni caso oggi pomeriggio se ne parlerà. La necessità è quantomeno quella di emettere un regolamento chiaro per eventuali rinunce in caso di Covid: quello dello scorso anno non è più valido.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News