Connect with us

News

Covid non è sconfitto, Spadafora avvisa: “Niente tifosi negli stadi a gennaio”

Occorrerà comprensibilmente aspettare, prima di tornare sui gradoni degli stadi. I tifosi di calcio inizieranno il 2021 come lo stanno finendo, ovvero obbligatoriamente sul divano. Non c’è ancora, chiaramente, una data per la riapertura delle porte degli impianti. Gli appassionati granata possono richiedere alla Salernitana, se abbonati l’anno scorso, il voucher rimborso delle partite non viste a causa delle chiusure forzate (clicca qui per leggere l’articolo). Ma il voucher è valido per acquistare altri biglietti e se l’apertura non è dietro l’angolo, qualche preoccupazione sussiste.

“I tifosi negli stadi? Escludo che a gennaio ci possa essere questa possibilità. Ventimila persone che vanno tutte nella stessa direzione, verso lo stadio, nello stesso orario e allo stesso giorno significa gestire una macchina che oggi non è prioritaria. La mia posizione è netta, magari impopolare: ma ci sono priorità come la scuola”, ha detto senza mezzi termini stamattina Vincenzo Spadafora, ministro dello sport. La Lega Serie A starebbe studiando un piano per riportare almeno un piccolo numero di persone sugli spalti a febbraio, ma non è detto che la Lega B (peraltro impegnata con le elezioni a gennaio) vada a ruota. Anche il discorso regioni può impedire una decisione omogenea che possa valere per tutte le piazze. Le società ovviamente spingono, perché i botteghini sono una parte importante alla voce ricavi. Ma i più l’hanno già messo in conto, i cancelli potranno aprirsi probabilmente solo in primavera. Il Covid non è sconfitto.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News