Connect with us

News

Da fortino a terra di conquista, nel 2019 all’Arechi solo una vittoria: eppure un girone fa…

Strano dirlo, ma domani si gioca. Sembra passato in secondo piano il calcio giocato ma all’Arechi arriva il Cittadella e non c’è più tempo per fallire. Domani la Salernitana di Gregucci è chiamata a una risposta, vincere per scacciare la crisi e avvicinare la salvezza. Per una volta al centro della settimana non ci sono stati i deludenti risultati di Djuric e compagni, paradossalmente l’attenzione che si è spostata altrove potrebbe essere addirittura un bene per i granata. Che però domani hanno l’obbligo dei tre punti, perché la classifica si fa sempre più pericolosa e la salvezza va raggiunta il prima possibile.

Domani la Salernitana torna all’Arechi dopo lo scialbo 1-1 con il Venezia nel deserto, pareggio che ha fatto solo da sfondo alla contestazione che domani, in parte, rientrerà. Ma al di là dei malumori che serpeggiano tra gli spalti, non vincere neanche domani potrebbe compromettere un’intera stagione. La Salernitana deve trovare di nuovo nell’Arechi un alleato, come è successo a inizio girone d’andata quando i tre punti a Via Allende erano praticamente certezza. Proprio un girone fa, alla vigilia di Cittadella-Salernitana, i granata avevano conquistato addirittura 17 punti in 7 partite grazie all’1-0 sullo Spezia che ha fatto andare tutti a riposo con il sorriso. E con un posto saldo nei playoff. Un girone dopo il mondo Salernitana si è completamente stravolto.

Dall’inizio del 2019 sono state cinque le partite giocate a Via Allende e Gregucci ha trovato solo una vittoria, il 26 febbraio con la Cremonese. Nelle altre quattro partite, solo il pareggio già citato con il Venezia ha portato punti in dote: dolorosi i ko con Lecce, Benevento e soprattutto lo scontro diretto con il Crotone. In questo girone di ritorno, considerando solo le partite casalinghe, la Salernitana viaggia a una media inferiore del punto a gara. Una media naturalmente retrocessione. Peggio nell’anno solare hanno fatto solo il Venezia e il Padova.

Alle ore 15 la Salernitana dovrà resettare tutto e trovare la concentrazione giusta per affrontare il Cittadella, squadra che viaggia verso l’ennesima conquista degli spareggi. Ma per tirare un sospiro di sollievo serve creare di nuovo un ambiente positivo all’Arechi e vincere la partita. Prima di pensare alla prossima stagione e alla promessa di promozione, bisogna salvare questo campionato. E la salvezza passa per match come quello contro il Cittadella.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News