Connect with us

News

Dal Comune: “Arechi subito pronto per la Serie A”. Centenario all’insegna della sobrietà

La promozione in Serie A porterà benefici non solo alla Salernitana, ma anche alla città di Salerno. Lo sanno bene il sindaco Vincenzo Napoli e l’assessore allo sport Angelo Caramanno, intervenuti nel corso della conferenza stampa a Palazzo di Città questa mattina (clicca qui per leggere l’articolo). Il primo cittadino ha ribadito l’impegno dell’amministrazione comunale per i lavori di adeguamento dello stadio Arechi che “sarà da subito pronto per ospitare la Serie A”. Il sindaco infatti ha confermato la soluzione dei fari mobili in attesa dei lavori che consegneranno all’Arechi un nuovo e moderno impianto di illuminazione: “L’attuale impianto sarà sostituito con un nuovo con fari a led ma nel frattempo avremo operazioni di ‘ausilio'”. E sull’imminente passaggio societario: “L’attuale gruppo dirigente della squadra è particolarmente attrezzato dal punto di vista delle capacità operative, sarà in grado di risolvere le problematiche. Sono a disposizione per accogliere eventuali difficoltà e fare la mia parte per quanto mi compete oltre ad essere a disposizione per eventuali mediazioni ma le competenze vanno divise” ha sottolineato il sindaco.

Intanto si avvicinano i festeggiamenti per i 102 anni della Salernitana ma – come ribadito dall’assessore Caramanno – quest’anno il Comune intraprenderà la strada della sobrietà, anche alla luce della pandemia: “Abbiamo già dato il nostro contributo con delle iniziative di natura tecnica. Avremo altri momenti di gioia ma senza esagerare perché il momento non ce lo consente. I tifosi della Salernitana si sanno organizzare nel rispetto delle norme. Dobbiamo goderci questa Serie A e per farlo dobbiamo stare in salute, in modo da poter andare allo stadio per tifare Salernitana. Speriamo che le norme consentano di tornare allo stadio in un numero cospicuo di persone”,

Nessun compleanno sottotono secondo Caramanno: “Diciamo col tono giusto, la Salernitana è sempre sopra le righe. Siamo speciali e dobbiamo restare tali, raccogliendo questo momento col giusto sguardo verso questo obiettivo che dobbiamo goderci e mantenerlo a tutti i costi. Bisogna fare in modo che tutto sia di Serie A, anche nell’impatto con l’utilizzo dello stadio. Probabilmente le reti andranno via e mi piace immaginare la scena del calciatore che abbraccia i tifosi senza limitazioni. Utilizzo stadio? Entro il 30 giugno discuteremo di convenzione con la proprietà della Salernitana. La nuova? Non la conosco e non so neanche se c’è”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News