Connect with us

News

De Cesare a Tv Oggi: “Cerci frenato da un problema al ginocchio, Improta antipatico e scorretto”

Il solito… Toro scatenato. Inevitabile la citazione della celebre pellicola di Martin Scorsese quando si parla di Ciro De Cesare, ex attaccante – tra le altre- della Salernitana e oggi allenatore del Castel San Giorgio. Ospite di Amici Granata in onda su Tv Oggi, il tecnico ha commentato le ultime vicende di casa granata, soffermandosi in particolar modo sul rendimento di Alessio Cerci. “Non è in condizione per giocare una partita intera – ha affermato De Cesare – Bisogna capire perché dopo un anno ancora deve trovare la condizione e non solo. Deve essere la società a fare chiarezza, da quello che mi dicono ha un problema al ginocchio. Ha 33 anni, non 42, non possiamo discutere sicuramente la sua carriera ma in queste condizioni non può giocare. Ci deve essere un problema”.

Critiche anche ad alcune scelte di mister Ventura: “La Salernitana è partita un po’ col freno a mano, nelle ultime partite abbiamo visto tanti problemi di natura fisica, giocatori indietro di condizione e poi anche Ventura ha schierato delle formazioni che non hanno dato equilibrio alla squadra che non si sta esprimendo ai livelli di qualche mese fa. In questo momento la Salernitana fa molto fatica. In questa squadra non vedo leader, è una squadra piatta dove nessuno ha gli attributi per prendere in mano la situazione. È una squadra che viaggia e forse anche l’allenatore sta perdendo un po’ il filo del discorso”. A proposito di condizione atletica: “Ripeto, la squadra fa fatica, ma potrebbe essere una scelta precisa, magari è stata fatta una preparazione atletica particolare i cui risultati si vedranno nelle prossime partite”.

Un passaggio anche sull’ex granata Riccardo Improta, il quale ha festeggiato la promozione in Serie A conquistata con la maglia del Benevento “dedicando” un coro ai tifosi della Salernitana: “Avrò l’opportunità di incontrarlo, mi era già antipatico e non è corretto quello che ha fatto. Stai festeggiando una promozione meritata, hai anche giocato a Salerno, cosa c’entra quel coro? Quello che ha fatto è disgustoso e se incontrerò Pasquale Foggia gli dirò che una società non può consentire ad un suo tesserato di comportarsi in questo modo”.

Questa sera la Salernitana scenderà in campo contro la Juve Stabia in una gara cruciale secondo il Toro di Mariconda: “Con la Juve Stabia sarà una gara difficile, se non si fa risultato si rischia di andare incontro ad un finale di stagione difficile. È una partita da dentro o fuori, l’allenatore dovrà essere bravo a caricare i giocatori. Bisogna provarci e fare i play-off perché quando non hai niente da perdere puoi essere una mina vagante e centrare l’obiettivo ma la partita con la Juve Stabia sarà molto importante per diversi motivi”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News