Connect with us

News

Djuric guarisce con fisioterapia fai da te. Due obiettivi al rientro: doppia cifra e Nazionale

Se il nemico Coronavirus non fosse mai arrivato a sconvolgere la vita del mondo, MIlan Djuric oggi sarebbe l’ariete recuperato. Non può sorridere il centravanti bosniaco, per ora: se da un lato l’infortunio al piede destro è stato smaltito, dall’altro si trova nella condizione di non potersi riatletizzare a dovere, con campo e pallone che stanno diventando ricordi sempre più lontani. Clinicamente guarito, Djuric esattamente un mese fa vedeva per l’ultima volta il prato verde, timbrando il cartellino, pure, col suo nono gol stagionale. Era il 23 febbraio, Salernitana-Livorno 1-0. Da allora, tre partite saltate (contro Frosinone, Venezia e Perugia), due soli gol all’attivo per i suoi compagni (Kiyine su rigore e Karo), attacco a secco. E poi, il blocco di tutto. Almeno, la gioia di essere stato il maggior veicolo di contributi benefici nell’asta delle casacche indossate proprio contro i labronici: la sua maglia è stata venduta per oltre 600 euro (clicca qui per leggere).

Nel frattempo a casa dell’ex calciatore del Bristol è stata recapitata – tramite lo staff sanitario granata – addirittura la strumentazione per svolgere la fisioterapia fai da te. Macchinari di magnetoterapia e tecar per consentire a Djuric comunque di curarsi e smaltire le noie alla pianta del piede destro, in modo da tornare a lavorare, seppur in maniera casalinga. Come tutti. Se il campionato riprenderà – quando non si sa – Ventura ritroverà la sua arma in più nel reparto offensivo. Due gli obiettivi del ragazzone di Tuzla: acciuffare quella doppia cifra mai raggiunta in carriera, proseguendo la rincorsa arrestatasi sul più bello in una stagione che finalmente sembrava poter incanalarsi sulla giusta strada è il primo. E poi, la Nazionale. Il CT della Bosnia, Bajevic, nel diramare i convocati per gli incontri di fine marzo (poi rinviati) aveva confessato di tenerlo seriamente in considerazione, prima del suo infortunio (clicca qui per leggere). Lo stesso Djuric, con alcune storie Instagram, aveva fatto trapelare di… “sentire” il ritorno nella rappresentativa del suo Paese, esperienza che gli manca da ormai quattro anni. Se tutto andrà per il verso giusto e il Coronavirus sarà presto messo all’angolo, le competizioni internazionali torneranno a inizio giugno. La sua Bosnia dovrà affrontare l’Irlanda del Nord per la semifinale playoff di qualificazione all’Europeo spostato al 2021. Chissà.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *





Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News