Connect with us

News

Djuric stoico e (ancora) decisivo: il bosniaco cambia marcia e insegue record personale e doppia cifra

Il blitz pescarese dei granata porta la firma in calce di Milan Djuric. Una firma che, fino al giorno prima del match, che molti, tra addetti ai lavori e tifosi, non si aspettavano, a causa della botta al ginocchio rimediata dalla punta che sembrava averlo messo fuori servizio per la prima sfida del 2020. Grazie alla sua voglia e tenacia e all’efficiente lavoro dello staff medico (elogiato da Ventura), il bosniaco è rientrato non solo tra i convocati, ma è sceso anche in campo dal primo minuto per guidare l’attacco.

Il classe ’90 si è caricato sulle spalle la Salernitana, trascinandola innanzitutto alla vittoria dopo il ko di fine 2019 a La Spezia, ma anche ai tre punti in trasferta che latitavano da quattro mesi e a sfatare il tabù dei match post sosta (finora 3 ko in altrettante partite). Con la prestazione e i due gol di ieri Djuric ha portato in dote, ancora una volta, punti al cavalluccio, come successo contro Livorno e Pordenone e ha lanciato la sfida a… se stesso. L’attaccante, raggiungengo quota 6 reti, è diventato infatti il secondo miglior marcatore stagionale (alla pari con Jallow) dietro a Kiyine, eguagliando poi lo score dello scorso anno (score salito a 7 poi grazie alla marcatura nel playout di andata). 7 reti è il record personale finora centrato in carriera dal ventinovenne, risalente alla stagione 2015/16 con la maglia del Cesena. Un record, considerando che siamo praticamente a metà campionato, ampiamente superabile, puntando magari alla doppia cifra, mai finora toccata nelle sue esperienze. Un obiettivo che sa tanto di rivincita personale per un giocatore, spesso criticato come all’inizio della scorsa stagione quando faticava ad entrare in condizione, e che in estate sembrava fuori dai piani tecnici.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News