Connect with us

News

Doppia trasferta, incognita granata negli ultimi 5 anni: imbattuti solo una volta nel 2015

Da quando la Salernitana è tornata a giocare in Serie B, ha affrontato nove volte il fatidico doppio turno in trasferta. Solo in tre occasioni è tornata a Salerno a mani completamente vuote. I granata si accingono ad affrontare due gare consecutive fuori casa: lo avevano fatto già a fine 2020 tra Venezia (exploit 1-2 grazie ad André Anderson) e la débacle di Monza. Ora ci sono Ascoli e Reggiana, squadre più in basso in classifica e – proprio per questo – potenzialmente più pericolose, perché affamate di punti salvezza.

“Il fatto di affrontare fuori casa due match consecutivi può incidere per il fattore degli spostamenti, ma giocando senza pubblico il fattore campo passa in secondo piano. Sicuramente dovremo vedercela con due squadre che venderanno cara la pelle”, ha detto Fabrizio Castori dopo l’1-1 contro il Vicenza di sabato scorso. Spulciando nei numeri, la Salernitana nelle precedenti cinque stagioni non ha tratto enormi benefici dai doppi turni esterni (niente ko solo in un caso, con due pareggi), ma non ha neppure fatto registrare numeri sconfortanti: nove doppie totali, 15 punti in cascina (in 18 partite, quindi). Detto del precedente stagionale di dicembre in rapida successione al Penzo e all’U-Power Stadium, l’anno scorso i granata allenati da Ventura fecero malissimo nel primo doppio turno in trasferta, perdendo prima a Cremona (1-0) e poi a Castellammare di Stabia (2-0), salvo poi riaggiustare un minimo le cose a cavallo tra 2019 e 2020 (ko a La Spezia 2-1, vittoria a Pescara 1-2); nel frattempo, però, erano trascorsi venti giorni tra le due gare, complice la lunga sosta di gennaio. Una sola doppia esterna nel 2018/19, con prima tappa proprio ad Ascoli: il cavalluccio espugnò il Del Duca (2-4), poi però perse al Bentegodi contro il Verona 1-0 nel successivo turno. Andando ancora a ritroso, complessivamente negative le due trasferte di fila del 2017/18: due ko tra Cittadella (2-1) e Brescia (2-0), poi un solo punto in due partite tra Empoli (2-0) e Bari (1-1). Nel 2016/17 i granata di Bollini persero a Bari (2-0) ma vinsero a Frosinone subito dopo (1-3). Zero vittorie nei due doppi turni esterni del 2015/16, primo campionato in B della gestione Lotito-Mezzaroma: due pareggi senza reti a Vicenza prima e Livorno poi rappresentano anche l’unica occasione in cui l’ippocampo è riuscito a restare imbattuto in una serie di due match fuori casa, paradossalmente nel campionato col rendimento peggiore. Sempre nella stessa stagione, il doppio capitombolo a cavallo tra fina girone d’andata e inizio del ritorno (sconfitte per 2-1 a Como, 1-0 ad Avellino).

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News