Connect with us

News

Doppio ex Castiglia: “Domenica partita equilibrata. La Salernitana lotterà fino alla fine”

Empoli-Salernitana sarà il penultimo match della diciottesima giornata (domenica alle 21), un’altra prova del nove per gli uomini di Castori. Il ko col Pordenone nell’ultimo turno è costato al cavalluccio la testa della classifica in favore proprio dei toscani, vittoriosi a Cosenza. “Mi aspetto una partita equilibrata. Sono due ottime squadre che, con diverse caratteristiche, stanno facendo un grande campionato – spiega ai nostri microfoni il doppio ex Luca CastigliaNei padroni di casa La Mantia può essere un fattore, nei granata attenzione a Djuric e André Anderson. Il classe ’89, ora in forza al Modena (in prestito dalla Salernitana), inserisce l’ippocampo tra le pretendenti al salto di categoria: “La Salernitana ha dimostrato di essere una formazione che può dare fastidio a tutti e ha una rosa formata da giocatori forti. Può sicuramente essere protagonista fino alla fine. La mancanza del pubblico a Salerno si sente molto, i tifosi sarebbero stati il dodicesimo uomo”.

Mezzala di qualità e con tempi di inserimento, Castiglia sarebbe potuto essere prezioso nello scacchiere tattico di Fabrizio Castori, soprattutto in una linea mediana a tre: “Mister Castori spesso adotta il 4-4-2 che non è proprio il mio modulo, mentre nel 3-5-2 magari avrei avuto più possibilità. Chi sta giocando ora sta facendo benissimo quindi sarebbe molto difficile trovare spazio”. Nell’Empoli di Rugani, Barba, Hysaj, Mario Rui e Verdi in campo e di Maurizio Sarri in panchina nel 2013/14 Castiglia ha conquistato la massima serie (19 presenze): “Ad Empoli ho passato un anno in cui ho imparato tantissimo. Ho avuto la fortuna di essere allenato da un maestro come Sarri e dividere lo spogliatoio con ragazzi che hanno avuto e stanno avendo grandi carriere. Vincere è stata la ciliegina sulla torta”. Decisamente meno fortunata l’avventura granata (con Colantuono allenatore), con un gol in sedici presenze e l’addio nel gennaio 2019 per trasferirsi alla Ternana: “A Salerno si è visto il peggior Castiglia quindi ovviamente deludere le aspettative non è mai bello. Però da ogni esperienza bella o meno bella si trae sempre qualche insegnamento”. Un gol e un assist in diciotto presenze finora con la maglia del Modena, il primo posto nel girone B di Serie C fa sognare al pubblico gialloblù una Serie B che manca da cinque stagioni: “Mi piacerebbe raggiungere qualcosa di importante con il Modena sicuramente. Se questo ci permetterà di affrontare la Salernitana sarà un piacere poterla sfidare”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News