Connect with us

News

Empoli-Salernitana, 16 precedenti al Castellani: granata a punti solo 5 volte in Toscana

Quella di domenica sera sarà la diciassettesima sfida in terra toscana tra Empoli Salernitana. Il bilancio parla di tre exploit granata, due pareggi e ben undici successi azzurri. Il 24 ottobre del 1948 la primissima volta. La Salernitana era appena retrocessa dalla Serie A e in Toscana perse 2-0 sotto i colpi di Calicchio e Bertolucci. Stesso risultato anche nel torneo successivo (ancora Calicchio e Gregorin i marcatori), in cui però l’Empoli chiuse al quartultimo posto che significò retrocessione. Da allora, molti anni di digiuno per una sfida che si ripropose alla prima giornata del campionato di Serie C 1978/79, occasione del primo pareggio maturato tra le due compagini in terra toscana: finì 1-1 alla prima del nuovo Castellani (costruito nel 1965, andò a sostituire un vecchio impianto con la medesima intitolazione). Il pareggio campano fu siglato da Luca Gabriellini dopo l’iniziale vantaggio locale su rigore di Zobbio. Nel successivo torneo, il cavalluccio marino andò addirittura a vincere ad Empoli (0-2) con i gol di Gabriele Messina e Maurizio Di Fraia. Dopo qualche anno in gironi separati di terza serie, le due squadre si incrociarono nuovamente nell’82/83 e la Salernitana perse 1-0 (marcatore Meloni) contro i toscani che avrebbero guadagnato la promozione in cadetteria a fine stagione.

Da allora, passarono poco più di tredici anni prima di un nuovo confronto che ebbe luogo nel torneo di serie B 1996/97. Anche in quel caso, granata sconfitti (2-0, Cappellini e Pane in gol) ed Empoli promosso a fine anno. La Salernitana lo raggiunse in massima divisione nel 1998/99, quando espugnò il Castellani per 2-3 grazie alla tripletta di Marco Di Vaio; gli empolesi Cerbone e Bonomi avevano rispettivamente aperto e chiuso le marcature. I due club retrocessero a braccetto e l’anno successivo in B ci fu una nuova gioia per i granata, l’ultima: rotondo, lo 0-3 firmato Franco Di Jorio, David Di Michele e Stefano Guidoni. Da allora, solo delusioni. Nel torneo di B 2000/01 finì 2-1 per i toscani: Fabio Vignaroli pareggiò momentaneamente i conti dopo il vantaggio locale firmato Bresciano, prima del gol su rigore di Maccarone. L’anno seguente, doppia sfida: ad agosto in Coppa Italia granata ko al Castellani 3-0 (marcatori Cappellini su rigore, Di Natale e ancora su penalty Rocchi), mentre in campionato la sconfitta arrivò per 3-1 (Di Natale, Belleri e Atzori in gol, distanze momentaneamente accorciate da Stefano Gioacchini). A fine stagione, Empoli in A. La sfida si ripete in B nel 2004/05 con altra batosta per la Salernitana (3-0, Gasparetto, Lodi e autogol di Olivi) e nuova promozione per gli azzurri. Nel 2008/09 furono Corvia e ancora Lodi a donare il successo all’Empoli (2-0). Goleada a carico della Salernitana pure il 13 marzo 2010 in una giornata molto triste, quella del saluto aritmetico alla Serie B e di quello a Carmine Rinaldi, il Siberiano. Nel giorno dei suoi funerali, i granata persero 5-2 al Castellani, pur essendo passati in vantaggio con Federico Dionisi e Francesco Caputo; la quaterna di Eder e il gol finale di Marianini ribaltarono perentoriamente il punteggio. Il penultimo precedente disputato in casa dell’Empoli risale a due stagioni fa: ippocampo sconfitto 2-0, decisiva la doppietta del freschissimo ex Alejandro Rodriguez, che fino a pochi mesi prima era stato un giocatore della Salernitana. Era il 29 marzo 2018. Di seguito il tabellino della gara. Lo scorso anno invece Lombardi portò in vantaggio i granata di Ventura ma La Gumina rovinò la festa dei campani siglando il gol del definitivo 1-1.

TABELLINO   –   EMPOLI-SALERNITANA 1-1 (2019/20)

EMPOLI (4-3-1-2): Brignoli; Pirrello (29’ st Nikolaou), Maietta, Romagnoli, Veseli; Frattesi, Ricci, Bandinelli (22’ st Fantacci); Bajrami (35’ st Laribi); Mancuso, La Gumina. A disp. Perucchini, Provedel, Stulac, Dezi, Piscopo, Merola.

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Pinto (1’ st Billong); Lombardi, Akpa Akpro (37’ st Di Tacchio), Dziczek, Maistro (15’ st Cicerelli), Kiyine; Gondo, Djuric. A disp. Vannucchi, Lopez, Heurtaux, Odjer, Firenze, Kalombo, Jallow. All. Ventura.

Rete: 39′ pt Lombardi, 46’ pt La Gumina

Arbitro: Manuel Volpi di Arezzo (Mokhtar/Miele). IV uomo: Antonio Di Martino di Teramo.

Ammoniti: Kiyine (S), Ricci (E), Karo (S), Maietta (E), Fantacci (E), Lombardi (S), Gondo (S), Veseli (E).

Note: terreno di gioco in buone condizioni, ammoniti Muzzi e Ventura per proteste. Angoli: 5-4. Recupero: 1’ pt; 4′ st.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News