Connect with us

News

Enigma salvezza: da qui alla fine tanti scontri diretti nelle zone basse e il fattore Arechi da sfruttare

La 32^ giornata della Serie BKT non ha fatto felice la Salernitana, spettatrice forzata per il turno di stop. L’Ascoli, la Cremonese e il Cosenza infatti, tutte vittoriose, hanno scalzato i granata in classifica. La squadra di Gregucci è sempre a più cinque sui playout, occupati da Foggia e Venezia. L’imperativo ora è fare punti, iniziando dalla prossima contro un Cittadella rivitalizzato dal poker al Livorno, dopo tre pareggi di fila, e proiettato di nuovo in zona playoff. Sei partite da qui alla fine per i granata, sei finali per non trasformare in tragico un anno, quello del Centenario, che comunque sarà da dimenticare. Dopo la sfida ai veneti ci sarà il difficilissimo impegno esterno contro la capolista Brescia. Da qui le tre partite probabilmente decisive per le sorti finali. Alla 35^ l’Arechi aprirà le sue porte al Carpi, alla 36^ sarà scontro diretto allo Zaccheria di Foggia, alla 37^ arriverà a Salerno un Cosenza sicuramente a caccia di punti. Il Pescara all’ultima giornata potrebbe, si spera in positivo, non valere più nulla.

Il mantenimento della cadetteria ovviamente non dipenderà solo dai risultati del cavalluccio marino da qui alla fine, ma anche dalle squadre che lo precedono e seguono in classifica e si intreccierà spesso con le sorti di chi lotta per la promozione. L’Ascoli (al decimo posto con 39 punti) è ovviamente la più avvantaggiata tra tutte, ma avrà una strada complicata fino al traguardo con Spezia fuori casa alla prossima, poi Venezia tra le mura amiche, doppio impegno esterno con Cittadella e Brescia, Palermo in casa e chiusura allo Scida di Crotone. La Cremonese (nona a quota 38) avrà due trasferte ostiche contro Crotone e Cittadella, poi la sfida interna al Foggia alla 35^, l’impegno al Cabassi di Carpi alla 36^, il Brescia in casa ad una giornata dalla fine e il Perugia fuori casa all’ultima. A 38 punti, come la Cremonese, c’è il Cosenza che alla prossima andrà a Padova, contro i biancoscudati ultimi, poi Spezia in casa, Benevento fuori, Venezia in casa, il face to face dell’Arechi alla 37^. La squadra di Braglia resterà a guardare alla 38^. Nei tubi di scarico della Salernitana ci sono in ordine Crotone (33 punti), Foggia, Venezia e Livorno (tutte a 30). I pitagorici riceveranno la Cremonese alla prossima, poi osserveranno il turno di riposo, la sfida al Penzo di Venezia alla 35^ metterà in palio punti pesanti; il sentitissimo match col Benevento tra le mura amiche alla 36^, lo Spezia fuori casa e Ascoli in casa saranno il trittico conclusivo. La 33^ giornata riserverà al Foggia uno scontro decisivo contro il Venezia, altro match caldissimo alla 34^ in casa contro il Livorno, rossoneri impegnati alla 35^ allo Zini di Cremona, nel trentaseiesimo turno ci sarà la visita della Salernitana in Puglia, poi ancora Perugia in casa e ultima fatica al Bentegodi di Verona. Il Venezia, come detto, avrà il Foggia in casa alla prossima, poi l’Ascoli in trasferta, lo scontro diretto col Crotone in casa, la sfida esterna al Cosenza, ultimi due turni con Pescara (casa) e Carpi (trasferta). Il Livorno affronterà un percorso ostico con tre partite contro le big Brescia (in casa alla 33^), Palermo (in casa alla 35^) e Verona (fuori casa alla 36^), in mezzo il Foggia fuori casa alla 34^, il Carpi in casa alla penultima e il Padova in trasferta per chiudere.

Nella scalata ad evitare la C per la Salernitana avranno un peso specifico importantissimo le partite in casa contro Cittadella, Carpi e Cosenza e il match di Foggia. Basterebbero una vittoria e due pareggi per proiettare l’ippocampo ai fatidici 40 punti che potrebbero voler dire, con discreta probabilità, essere ai nastri di partenza della Serie B 2019/20.

Di seguito una grafica con la classifica e gli impegni, dalla 33^ alla 38^, delle squadre coinvolte nella lotta retrocessione.



 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement
Advertisement

Altre news in News