Connect with us

News

Faccia a faccia a tavola, squadra a pranzo insieme dopo ennesimo ko

Faccia a faccia a tavola. Occhi negli occhi. Un pranzo insieme per resettare e ripartire, ma anche per guardarsi negli occhi ed analizzare. Dopo l’ennesima sconfitta che rischia di compromettere definitivamente e in largo anticipo la stagione dello storico ritorno in Serie A della Salernitana. Per evitare che ciò accada e per far sì che si arrivi quantomeno al nuovo anno (solare) con un barlume di speranza di raggiungere la salvezza, la squadra di Colantuono è obbligata a vincere a Cagliari venerdì sera. Non sarà una passeggiata di salute, ovviamente. Si affronterà una squadra in difficoltà che però ieri, contro il Sassuolo, ha dimostrato di aver intrapreso il cammino verso la definitiva fuoriuscita dal tunnel riuscendo a portare a casa un pareggio fondamentale.

Salernitana Sampdoria delusione di tacchio

Ripresa e pranzo di squadra

La squadra, delusa e provata, si è ritrovata stamane al centro sportivo Mary Rosy, agli ordini di Colantuono. I reduci dalla gara di ieri “hanno effettuato un lavoro di ripristino muscolare mentre il resto della squadra ha svolto un lavoro di potenziamento e partite a pressione”, come comunicato dalla società. Dopo l’allenamento mattutino (domani seduta pomeridiana, alle ore 15) ed il confronto con lo staff tecnico, per sciogliere la tensione i calciatori hanno deciso di pranzare insieme. Un modo per provare a cementare ancora di più il gruppo, per guardarsi negli occhi e ricordarsi l’un l’altro che, venerdì sera, sarà vietato sbagliare. Vincere significherebbe restituire un minimo di speranza e fiducia a tutto l’ambiente, in vista di un dicembre che definire da brividi sarebbe assolutamente riduttivo. Al contrario, un nuovo risultato negativo rischierebbe di far saltare sia la panchina dell’attuale tecnico che i progetti salvezza ‘sventolati’ dalla società.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News