Connect with us

News

Figc, iscrizioni al prossimo torneo entro il 21 giugno. Cambia giudice sportivo di B

Non solo multiproprietà (abolizione del concetto con salvaguardia, però, dei casi già esistenti come quello della Salernitana, clicca qui per leggere) e norma anti SuperLega. Il Consiglio Federale odierno – con Lotito assente perché inibito – ha affrontato diversi altri argomenti e varato alcune modifiche, molte delle quali riguardano anche il campionato cadetto.

In primis, la data di scadenza per presentare le domande d’iscrizione ai prossimi campionati che è stata individuata nel 21 giugno. Nell’elaborare i criteri (anche economici) di ammissione, la Federazione procederà al monitoraggio dell’equilibrio economico e finanziario del calcio professionistico e terrà in adeguata considerazione le conseguenze negative economiche derivanti dal perdurare della situazione pandemica. “In sintesi, – si legge sul sito Figc – rispetto ai criteri legali ed economico finanziari, le società dovranno aver assolto al pagamento dei debiti per trasferimenti internazionali di calciatori; dei debiti tributari, tenendo conto dei provvedimenti agevolativi e della sospensione dell’invio delle comunicazioni d’irregolarità per l’anno d’imposta 2020; dei debiti nei confronti dei tesserati e delle altre figure amministrative per emolumenti fino a maggio 2021 e delle relative ritenute fiscali sugli emolumenti fino alla mensilità di aprile e dei contributi previdenziali fino alla mensilità di maggio. Rimane ferma la possibilità per l’assolvimento di ritenute e contributi di beneficiare delle agevolazioni di legge, ove applicabili. Inoltre, le società dovranno documentare l’avvenuto superamento di eventuali situazioni di deficit patrimoniale risultanti dalla situazione intermedia al 31 marzo 2021. Per quanto riguarda, infine, la previsione dell’indicatore di patrimonializzazione (PA), è stato aggiornato l’approfondimento al fine di completare l’analisi dei dati per la determinazione di un coefficiente che sia adeguato all’attuale quadro economico-finanziario delle società di calcio di Serie B e di Serie C”. Il processo ammissivo si concluderà con le comunicazioni da parte delle Commissioni competenti l’1 luglio 2021. Nel caso di ricorsi la decisione finale verrà assunta dal Consiglio federale dell’8 luglio 2021.

Gabriele Gravina, presidente federale, ha poi tenuto a galla la questione riforma dei campionati, ritenendo “fondamentale l’attuazione in tempi brevi di una riforma. Il format deve tenere conto della riduzione delle squadre. Non è un mistero la mia idea su playoff e playout, ora che ci sta pensando anche la Premier è diventata di moda. Nessuno è profeta in patria, ma spero serva da stimolo”.

Infine, le nomine degli organi di Giustizia Sportiva a livello nazionale che entreranno in carica a partire dalla prossima stagione. Cambierà il giudice sportivo della Lega B: dall’1 luglio la poltrona spetterà a Germana Panzironi (foto in alto), presidente del TAR Emilia Romagna – Sezione di Parma (già giudice al TAR Lazio che fu impegnata nei ricorsi post campionato 2018/19 volti a chiarire la legittimità della disputa dei playout e delle squadre che avrebbero dovuto prendervi parte, in cui fu coinvolta la Salernitana). Panzironi prenderà il posto di Emilio Battaglia, in carica dal 2012. Al vertice della procura federale resta Giuseppe Chiné, nonostante la recente nomina a capo di gabinetto del Miur nel governo Draghi.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News