Connect with us

News

FOTO. Tre giorni dopo continua la festa social, maglia di Bogdan in palio

Settantadue ore dopo l’entusiasmo non si frena. Se in città restano i vessilli e le bandiere, in attesa di poter abbracciare virtualmente i calciatori, sui social è ancora un fiume granata. Gli eroi della promozione continuano a postare foto e video. Virali ormai i festeggiamenti negli spogliatoi postati dai vari Aya, Kiyine e Bogdan, i discorsi di Gennaro Tutino, le dirette a notte fonda del bomber, in compagnia di Aya e Kupisz, i karaoke sulle note di ‘Vattene Amore’ e i balletti di Cedric Gondo.

‘Salerno sulle mie spalle’ scriveva proprio Tutino per celebrare il rigore decisivo di Lignano. L’ex Cosenza si è autoincoronato Re su Instagram, celebrando la promozione tra esultanze di gruppo, pianti in campo e una grafica che ricalca il famoso videogioco GTA. ‘Noi siAmo lA storiA’ scrive Ramzi Aya, gettonatissime la grafica con la A che riemerge dal mare, la foto di gruppo al fischio finale di Pescara e la grafica che ritrae i principali protagonisti della cavalcata. Il coraggio ha contraddistinto questa squadra nell’andare a compiere un’impresa. e allora il motto societario ‘mActe Animo’ è stato riciclato dai vari Djuric, Anderson, Di Tacchio, Tutino, Kupisz e Bogdan. Il difensore croato, l’uomo dei gol pesanti, ha messo in palio la sua maglia numero 26 autografata da tutti i compagni, con la possibilità di aggiudicarsela fino alle 14 di domani. Significativa e toccante la foto di un Andrea Schiavone in lacrime, con la didascalia ‘Non svegliAtemi’. Ha compiuto 24 anni proprio lunedì, la Serie A è stata il miglior regalo di compleanno per Julian Kristoffersen. ‘Non ho parole per descrivere questa gioia. Un gruppo fantastico che sa lottare come dei guerrieri’, celebra così i suoi compagni Mamadou Coulibaly. Come lui protagonista della cavalcata è stato anche Leonardo Capezzi, legatosi indissolubilmente alla città:A chi crede, A chi sogna, A chi cade e si rialza, A chi c’è sempre stato, A te Salerno, capace di un amore straordinario, mi hai dato calcio e io te ne sarò sempre grato!’. Norbert Gyombér ha alzato il muro granata, difesa impenetrabile quella della Castori band: ‘Tanti sacrifici, lavoro, sudore. Con grande umiltà abbiamo fatto la storiA. In tutti gli obiettivi c’è quello più grande: di non deludere quelli che ti stanno sempre vicino qualsiasi cosa succede’. ‘Una gioia indescrivibile’ definisce la promozione Valerio Mantovani, il difensore è tornato ad alti standard dopo un’annata difficilissima per gli infortuni. Annata speciale per Marius Adamonis, degno vice di Vid Belec. Il portiere lituano è diventato papà per la seconda volta e si è regalato anche la promozione. Pawel Jaroszynski posa sulle panchine dell’Arechi con figlia piccola, foto con la dolce metà sul prato verde per Patryk DziczekFesteggiamenti social anche per chi, per diverse vicissitudini, non ha potuto contribuire massicciamente alla promozione, come Guerrieri, Barone, Boultam, Sy e Antonucci. ‘NON SVEGLIATECI!’ con abbraccio alla bandierina per Cristiano Lombardi.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News