Connect with us

News

G. Sportivo 38ma: puniti Avallone e Pestrin dopo espulsioni in panchina

Salvatore Avallone e Manolo Pestrin sono stati squalificati dal giudice sportivo rispettivamente per due ed una giornata dopo i cartellini rossi ricevuti ieri sera nel corso del tesissimo match contro l’Udinese dalla panchina. Le sanzioni saranno scontate nel prossimo campionato di Serie A. Nessuna multa all’indirizzo della Salernitana, nonostante il ripetuto lancio di fumogeni e l’interruzione per alcuni minuti della partita”. Ammenda soltanto allo Spezia (2mila euro), per un ingiustificato ritardo di tre minuti nell’iniziare il secondo tempo del match col Napoli.

Due turni al team manager granata, si diceva, “per aver rivolto, al 31′ del primo tempo, un’espressione ingiuriosa al direttore di gara”. Il commento del diretto interessato ai nostri microfoni ieri… a clima decisamente più rilassato: “Quando ho visto che la squadra faceva fatica ho avuto un gesto di stizza verso Orsato dopo una punizione, ma forse è stato meglio così. L’ho vista diversamente, in panchina avrei sofferto di più. Ho girato, sono andato in diversi punti dello stadio, non riuscivo a stare fermo”. Espulso anche Manolo Pestrin, collaboratore tecnico di Nicola, squalificato per una giornata “per avere al 13′ del secondo tempo, entrato sul terreno di gioco, affrontato un avversario che aveva appena realizzato una rete”. Il dispositivo del giudice sportivo fa riferimento a quella dello 0-4, dopo che il calciatore dell’Udinese, Pereyra, aveva mostrato un messaggio sulla propria sotto-maglia verso la telecamera.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News