Connect with us

Calciomercato

Giannetti piace al Vicenza. L’attaccante, insieme a Cerci, a caccia di una chance contro il Pisa

Il conto alla rovescia. Della ripresa, ma anche del mercato. Meno quattro a Salernitana-Pisa, Gian Piero Ventura medita su modulo e uomini da scegliere contro i nerazzurri di D’Angelo ed anche oggi – nella doppia seduta al Mary Rosy – ha fatto le sue valutazioni, sfogliando la… rosa. Intanto rimbalza la notizia del forte interesse del Vicenza per Niccolò Giannetti. Al tempo. Partiamo dal campo. Le ultime indicazioni sembrano chiare: il trainer genovese potrebbe optare per un 3-4-3 in grado di trasformarsi in 4-4-2 a seconda delle circostanze. Occhio, però, anche al canonico 3-5-2. Se fosse tridente, in attacco agirebbe quello composto da Lombardi, Djuric e Kiyine. Proprio nel reparto offensivo le alternative a disposizione sono meno che negli altri casi, viste le squalifiche di Jallow e Gondo. A disposizione del trainer granata, da lanciare magari a partita in corso, ci saranno i “soli” Cerci e Giannetti. Il primo è l’ex di turno più atteso, ha segnato l’ultimo gol in Serie B nel febbraio 2008 proprio con la maglia del Pisa nei minuti di recupero di una sfida contro il Cesena all’Arena Garibaldi. Il secondo è un ex… Livorno, quindi non amatissimo dai pisani. Mentre Cerci dovrebbe quasi certamente entrare nella ripresa, Giannetti sotto sotto spera addirittura in una chance dal 1′ che gli manca da tempo.

Il classe ’91 non trova minutaggio, infatti, dalla sfida casalinga con il Trapani (vinta 1-0) del 10 febbraio scorso, nella quale era subentrato per circa mezz’ora, senza lasciare il segno. La titolarità gli manca addirittura dal 7 dicembre 2019, dal rocambolesco ko per 4-3 al Tombolato di Cittadella, nel quale era pure andato in gol, fallendo però anche l’opportunità del pari nel finale che avrebbe avuto del clamoroso dopo il disastroso andamento del match. Dall’inizio del nuovo anno Giannetti è finito nel dimenticatoio, quasi fuori dai radar di Ventura. In assoluta controtendenza con il ruolo da protagonista avuto ad inizio stagione. Nella sessione invernale sembrava quasi in procinto di fare le valigie, complice anche una grana tra il suo procuratore e la Salernitana, poi risoltasi in maniera… “bonaria”. Ammiccamenti con vari club, ma alla fine nulla di fatto. L’utilizzo del 3-4-3 sabato potrebbe riservare a Giannetti un ingresso a partita in corso, con il 3-5-2, al contrario, la percentuale di partire dal primo minuto in coppia con Djuric (per la sesta volta in questo campionato) sarebbe decisamente alta. Da toscano doc la punta cresciuta nelle giovanili del Siena sentirà profumo di derby, uno stimolo in più per sfruttare l’eventuale occasione, con un occhio anche al futuro. Le prime voci di mercato si rincorrono già, su Giannetti pare abbia puntato gli occhi il neopromosso Vicenza, come riportato in mattinata da TuttoSport, intenzionato ad allestire una rosa competitiva per la cadetteria. “Il profilo ci interessa, ma per ora non pensiamo al mercato”, sintetico ai nostri microfoni il ds biancorosso Giuseppe Magalini. Il club berico segue il calciatore da inizio anno, il profilo è gradito al tecnico Di Carlo. Il finale di stagione tra la Salernitana e l’ex Spezia chiarirà gli scenari prossimi di mercato.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in Calciomercato