Connect with us

News

Gravina fiducioso: “Speriamo di ripartire, dobbiamo evitare conflittualità”

“La speranza è quella di riprendere, ma sul tavolo ci sono già le alternative”. Ad ormai tre settimane dallo stop dei campionati, il presidente della Figc Gabriele Gravina ha espresso il suo parere sul prosieguo della stagione. La riprogrammazione dei calendari, che ha già diviso le società del massimo campionato in due fronti (Cairo e Ferrero da una parte, Lotito e De Laurentiis dall’altra) tra chi si è detto scettico sulle possibilità di tornare in campo e chi vorrebbe scendere in campo già tra poche settimane: “Ripartire già i primi di maggio consentirebbe di concludere il campionato con un leggero sforamento”.

Ritardo che non dovrebbe intaccare con le manifestazioni internazionali. Con Euro 2020 posticipato al prossimo anno, le squadre avrebbero infatti più tempo per riposare e preparare al meglio, in seguito,la prossima stagione. Nel frattempo la Figc sta studiando già diverse opzioni, fermo restando che la determinazione della classifica spettano al Consiglio Federale: “Prima di ogni decisione definitiva sarà necessario un confronto tra le parti onde evitare conflittualità future”. Lo stop avrà ricadute importanti sotto il profilo economico. Diverse centinaia le squadre, tra pro e dilettanti, che rischiano di scomparire dal panorama nazionale: “A tal proposito potrebbe risultare determinante il fondo “salva calcio”, che implica la partecipazione diretta della Figc, magari con l’1% derivante dalle scommesse che abbiamo chiesto al Governo”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News