Connect with us

News

Gruppo a rapporto da Castori: ritrovare la mentalità operaia per mandare segnali contro il Lecce

Fabrizio Castori striglia la Salernitana. Dopo la brutta battuta d’arresto contro il Brescia, definita senza mezzi termini dal tecnico “la più brutta partita stagionale, peggiore anche della trasferta di Ferrara dove c’era stata una reazione dignitosa nel secondo tempo”, i granata ieri si sono ritrovati al Mary Rosy per riprendere la preparazione. Oggi è già vigilia, con l’allenamento di rifinitura.

L’allenatore ha tenuto i suoi ragazzi a rapporto, chiedendo di tornare a mettere in campo la mentalità operaia che finora ha contraddistinto il cavalluccio, capace di arrivare fino alla vetta della classifica. “Meno individualismi, la nostra forza è il collettivo”, il rimprovero che Castori aveva indirettamente già fatto nel dopopartita del Rigamonti. Il mister sa che questa Salernitana “non è il Real Madrid”, ma in cuor suo tiene a dimostrare che questo gruppo può dare ampie soddisfazioni se riesce a mettere in campo i valori di lotta e compattezza, pur partendo un gradino al di sotto di tante concorrenti, decisamente meglio attrezzate dal punto di vista tecnico. Peraltro, i ricordi granata del tecnico marchigiano nel mese di dicembre non sono felicissimi visto che proprio in questo mese nel 2008 fu esonerato: aveva beccato 3 gol a Livorno, ma era alla quarta sconfitta consecutiva. Decisamente diverso il trend attuale. La sua Salernitana, però, non deve “accontentarsi” del primato raggiunto e deve dare un segnale importante contro il Lecce, squadra sulla carta più quotata e dotata di calciatori di grande livello per la serie B, oltre ad essere una neoretrocessa. E proprio contro Spal e Brescia, entrambe in massima serie l’anno scorso, la Salernitana ha rimediato le uniche due sconfitte stagionali. C’è da sfatare questo tabù.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News