Connect with us

News

I gol della difesa possibile asso nella manica: le statistiche stuzzicano Ventura

E’ stato un goleador inaspettato a chiudere la pratica Venezia per la Salernitana all’Arechi. Al 69′ della sfida, su cross pennellato di Cerci, Andreas Karo è svettato a battere Pomini. Quello realizzato dal cipriota, alla prima marcatura in Italia, è il secondo gol di un difensore granata in campionato. Il primo lo aveva realizzato Marco Migliorini nella vittoria esterna di Livorno, il 29 settembre scorso alla 6^ giornata. Partita che il cavalluccio vinse 2-3, il gol dell’ex Avellino pareggiò i conti, sull’1-1, nel recupero della prima frazione. In realtà a quota un gol c’è anche Ramzi Aya, il classe ’90 lo ha realizzato però con la maglia del Pisa (in Pisa-Spezia 3-2) che ha vestito fino a gennaio, prima di approdare a Salerno. Le reti della difesa potrebbero diventare un asso nella manica importante per Gian Piero Ventura, da sfruttare sui calci piazzati, angoli e punizioni, data la struttura fisica importante dei difensori e la propensione di alcuni di questi ad affacciarsi nella metà campo avversaria. Tre componenti del pacchetto arretrato granata infatti hanno superato in carriera la doppia cifra, parliamo di Heurtaux (11 reti), Lopez (16 reti) e Aya (10 reti), con Migliorini e Karo avviati a superarla, con rispettivamente 7 e 6 gol. L’apporto realizzativo della difesa andrebbe ad aggiungersi a quello importante fornito dal centrocampo che finora ha portato in dote all’ippocampo ben 13 segnature (sui 36 gol siglati), divise tra Kiyine (8), Lombardi (3), Maistro (1) e Akpa Akpro (1).

 

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News