Connect with us

News

Iervolino all’Allianz: “Reazione tardiva, tifosi promossi a pieni voti”

Danilo Iervolino elogia la prova… dei tifosi. Il patron granata, presente all’Allianz Stadium dove ha seguito la sconfitta della Salernitana contro la Juventus, ha commentato la prestazione della squadra ai microfoni de Il Mattino: “La Salernitana si è svegliata tardi: ha dato il meglio dopo l’ingresso in campo di Ederson e Verdi. Prima no, ha giocato timorosa”.

Iervolino dopo il ko di Torino

“Si tratta di un’altra occasione sfumata ma la Juventus ha imposto il proprio gioco, il tasso tecnico, i campioni. Non ci sono colpevoli, la Juventus è più forte. Abbiamo una gara in meno per provarci è vero ma la quartultima in classifica non ci è sfuggita, è sempre nel mirino e nessuna rivale, tranne il Genoa, ha acquisito punti. I tifosi, invece, sono promossi a pieni voti: ancora una volta abbiamo giocato in casa” ha commentato il patron, interpellato anche sul futuro: “Avremo una programmazione per la Serie A, se sarà possibile conservarla, oppure una programmazione per la Serie B, se malauguratamente dovessimo retrocedere. È ovvio che in B sarebbe necessaria una squadra diversa, muscolare, fisica, più giovane, idonea alla categoria” 

Futuro che potrebbe passare per Walter Sabatini: “Stimo molto Sabatini a cui sono legato da un rapporto bello e sincero. Parliamo di tantissime cose. Non abbiamo però ancora parlato di programmazione per la B anche perché siamo in A, siamo in corsa e vogliamo restarci”. Iervolino è tornato anche sul ‘caso’ Ribery: “Non si trattava di pungolare, ma di stimolare la soglia dell’attenzione perché sono giocatori forti e tecnicamente non si discutono, ma ci si aspetta sempre qualcosa in più da lui, da Perotti. Intervengo quando si abbassa il livello di tenacia“.

Le parole di Sabatini

La prestazione di Diego Perotti non ha convinto. Walter Sabatini ne salva “lo spezzone di secondo tempo, un po’ meno la prima frazione di gioco, perché tutti, nessuno escluso, hanno giocato timorosi. Alla ripresa – aggiunge Sabatini – dobbiamo battere il Torino. Bisogna cominciare a pensare di vincerle, queste benedette partite, altrimenti è inutile che guardiamo ai risultati delle altre pericolanti“.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News