Connect with us

News

Iervolino: “Chances di salvezza non misere. Arechi? Valutiamo spazi restyling o stadio nuovo”

Danilo Iervolino continua a crederci. Nell’intervento di questa mattina sulle frequenze di Radio Rai Uno, nel corso di Radio Anch’io Sport, il presidente della Salernitana ha ricordato che “le probabilità di salvezza non sono tantissime, vorrebbe dire non guardare la realtà, ma non sono neppure misere. Ho visto una grinta incredibile nelle ultime tre gare, abbiamo rischiato di vincerle tutte e tre: con lo Spezia c’è stato quel rigore non dato, a Genova invece Mikael è caduto mentre stava scagliando il tiro decisivo, col Milan abbiamo fatto una prestazione prestazione incredibile. Il fioretto di Nicola a Crotone? Credo che stavolta potrebbe arrivare anche a Berlino”.

La politica sportiva

Il numero uno del club granata, presente anche sabato allo stadio con tutta la sua famiglia, ha parlato molto del suo nuovo impegno sul fronte della rappresentanza nelle stanze della politica calcistica. “Sono l’ultimo arrivato in Lega, non vorrei essere troppo presuntuoso ma ci sono tante cose che non vanno, come il rapporto con i procuratori a cui bisogna dare necessariamente un freno o l’equilibrio finanziario a cui tutte le squadre anelano ma pochissime riescono a rientrarci – ha detto – E poi la necessità di riportare il calcio italiano a un livello più importante: siamo quarti o quinti in Europa in termini di riscossione dei diritti, dieci anni fa eravamo al secondo posto. Dobbiamo riportare le famiglie allo stadio, il calcio sta perdendo appeal nei giovanissimi. Infine, l’ospitalità negli stadi deve migliorare in tutte le sue sfaccettature. C’è tanto ancora da fare. Il mio approccio in Lega è stato un po’ tumultuoso: l’assemblea è molto disordinata, rischiano a volte di far volare gli stracci, è una riunione di condominio bella tesa. È difficile e me l’aspettavo diversa”.

Lo stadio… nuovo?

Un’importante rivelazione sullo stadio Arechi e sul futuro della struttura, poi. “Ci siamo affidati a una Big Four per avere una consulenza globale e comprendere se gli spazi esistenti siano efficienti per operare un restyling fruttuoso o se dovremo convergere direttamente su un nuovo stadio; da qui a trenta giorni massimo capiremo quale sarà la soluzione che potrà darci maggiori garanzie – ha dichiarato Iervolino – Questo della Salernitana è un progetto è a medio-lungo termine. Ci sono cose che possiamo realizzare velocemente, come tutto il matrimonio con il digitale e l’esperienza immersiva che vorrei regalare ai tifosi con un’app innovativa, poi le cose di medio-lungo periodo come appunto lo stadio e le infrastrutture sportive. A Salerno si può fare tanto, c’è entusiasmo, c’è un rapporto sano con le istituzioni. Avanti tutta”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 






Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News