Connect with us

News

Il calcio che cambia: anche a Salerno i cori dedicati agli idoli sono un lontano ricordo

Al di là di frasi fatte e concetti ormai superati, il calcio è cambiato radicalmente nel giro di pochi anni. Stadi chiusi per l’emergenza coronavirus a parte, negli ultimi tempi il modo di vivere una partita è mutato in maniera decisa, anche a Salerno dove, complici i due fallimenti in pochi anni e i risultati ottenuti nei campionati di Serie B dell’era Lotito-Mezzaroma, si è registrato un deciso allontanamento dei tifosi dallo stadio. Andando oltre la mera analisi delle presenze sugli spalti, fa riflettere come da qualche anno a questa parte i tifosi granata (e non solo) non intonino più cori per un singolo calciatore. Eppure a Salerno in passato è successo e come: basti pensare a Ricchetti, Pasa, Breda, Pisano, Bogdani, Di Vicino e Di Napoli: sono alcuni dei giocatori entrati nel cuore dei seguaci dell’ippocampo che hanno apprezzato le doti tecniche e anche umane di molti giocatori.

Non è mai successo nell’era Lotito-Mezzaroma, se non in qualche sporadica occasione (un coro fu dedicato a Massimo Coda dopo il derby con l’Avellino del 13 maggio 2017 quando l’attaccante metelliano siglò il gol del momentaneo 1-0). Nulla in confronto agli idoli del passato però: colpa, probabilmente, di un calcio sempre meno “aperto” ai tifosi, con i calciatori sempre più protetti dalle società (in particolar modo a Salerno) e con sempre meno idoli.

Senza voler cadere nella più banale retorica, è impossibile non evidenziare l’assenza di giocatori simbolo capaci di far sognare i supporter delle compagini di Serie A e delle categorie inferiori. E così i tifosi hanno perso un’altra abitudine, un chiaro segnale del cambiamento vissuto dal calcio ma con la speranza che in futuro i giocatori possano tornare a rappresentare una maglia e ad infiammare le tifoserie.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News