Connect with us

News

Il Coni avvicina Castori alla Salernitana: stretta possibile già nel weekend

Corsi e ricorsi storici… Nell’estate del 2008 Roccaporena ospitava la Salernitana di un Fabrizio Castori che era reduce da quattro buoni campionati al Cesena, ma non riuscì a imporsi anche a Salerno, nonostante un avvio scintillante. A distanza di dodici anni, la storia potrebbe ripetersi: i granata alloggeranno nella piccolissima frazione umbra (ma si alleneranno quotidianamente a Cascia) dal 25 agosto al 5 settembre e sulla panchina granata potrebbe tornare a sedere proprio mister Castori. Nel fine settimana possibile il faccia a faccia decisivo tra Lotito, Mezzaroma e Fabiani per scegliere il nome del nuovo tecnico e il marchigiano sembra in pole position. O comunque in netto vantaggio sulla griglia dei concorrenti che annovera i vari Colantuono, Dionisi e Nesta.

Il respingimento del ricorso del Trapani da parte del Coni (clicca qui per leggere) potrebbe dare un maggiore impulso ai dialoghi tra il tecnico di Tolentino e la dirigenza del cavalluccio per discutere del campionato 2020/21. Per l’allenatore marchigiano si tratterebbe di un ritorno con maggiore… maturità, dopo le esperienze fatte nel frattempo con Piacenza, Ascoli, Varese, Reggina, Carpi (con cui ha vinto il campionato, guidando la squadra anche in A) e Trapani. In Sicilia, nel campionato appena terminato, è subentrato con ottimi risultati, raggiungendo di fatto la salvezza sul campo, visto che la compagine di bomber Pettinari (altro elemento che Castori potrebbe portare con se all’ombra dell’Arechi) avrebbe mantenuto la categoria, se non avesse subito la penalizzazione di due punti.
Otto vittorie, nove pareggi e cinque sconfitte per il tecnico di Tolentino sulla panchina siciliana. Questo bilancio, ottenuto con una squadra tutt’altro che competitiva, avrebbe spinto la Salernitana ad approfondire i discorsi con lui. Fabiani aveva già scelto Castori per il 2008. In quel caso, il mister fu esonerato due volte nel giro della stessa stagione, dapprima sostituito con Mutti, poi – dopo essere stato richiamato – da Fabio Brini. Oggi, rispetto a 12 anni or sono, l’augurio è che i “corsi e ricorsi storici” di Vichiana memoria possano essere – nel caso si concretizzassero – soltanto il prologo e non l’epilogo del rapporto tra la Salernitana e Castori…

 

2 Commenti

2 Commenti

  1. Michele

    07/08/2020 at 08:23

    Marotta se prendono Castori per rilanciare Jallow sarebbe di una tristezza infinita…

  2. Marco da Milano

    07/08/2020 at 14:37

    Se riuscisse nell’impresa di rilanciare due tra i più grandi assets della Salernitana (a livello di parco giocatori) – Odjer e Jallow – sarebbe un’ottima cosa. Peraltro ha già lavorato – e bene – con Djuric.
    Peccato il suo gioco non mi abbia mai convinto, ma sarebbe una scelta comprensibile.
    Molto dipende anche dal materiale umano a disposizione. Da lì, più che dal tecnico, si capiscono le intenzioni della società.
    Capisco la delusione (anche io ci ho messo giorni per digerire l’ esito di questa stagione) ma Lotito è stato per anni contestato a Roma più o meno per gli stessi motivi (Lotirchio, etc.) – al punto che cammina con la scorta – ma alla fine ha portato la Lazio in Champions (sia pure alle sue condizioni, cioè senza mai fare quello sforzo in più che – quest’anno – avrebbe potuto consentirgli persino di competere per il bersaglio grosso). Peraltro con un allenatore che era destinato a Salerno (con la piazza tutt’altro che contenta) e con Strakosha in porta e Luis Felipe in difesa come titolari fissi.
    Insomma, pur essendo la pazienza molto vicina all’esaurimento, razionalmente credo che abbia senso andare avanti con questa proprietà, pur continuando ma a fargli sentire sul collo il fiato di una piazza che merita ben altro.

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News