Connect with us

News

Il sindaco di Monza: “Certe cose non appartengono alla cultura sportiva di Salerno”

C’è anche Dario Allevi, sindaco di Monza, ad esultare per il risultato maturato ieri pomeriggio all’Arechi. Il primo cittadino del Comune brianzolo ha pubblicato un post sui social nel quale ha elogiato la squadra di Brocchi per la vittoria ottenuta ai danni della Salernitana, dopo una “delle settimane più difficili del recente passato” terminata “nel migliore dei modi”. Un lungo plauso del sindaco Alleni alla società che “ha gestito nel modo migliore una vicenda tanto odiosa quanto assurda. Non so quanti altri club, potendolo fare, non avrebbero fatto partire otto giocatori in una trasferta decisiva per le sorti della squadra”. Elogi al club ma non solo: “Un secondo grazie va a Mister Brocchi per le parole che ha rilasciato subito dopo la partita al giornalista di RaiSport dove ha chiesto scusa a tutti i tifosi in nome e per conto dei suoi giocatori rei di una leggerezza inaccettabile. Un ultimo grazie va ai ragazzi “superstiti” che fin dal primo minuto hanno messo in campo tutto quello che avevano, giocando con quello spirito degno della maglia che indossano”.

“Tutto molto bello, anzi non proprio tutto” conclude il primo cittadino: “Bombe carta, striscioni offensivi, tamponi nella notte non appartengono né alla cultura sportiva né ad una città bella come Salerno. La consolazione è che stanotte i responsabili di questi gesti andranno a dormire con le pive nel sacco a differenza nostra che potremo continuare a sognare ad occhi aperti”.

Dì la tua!

Pubblicando il commento, dichiario di aver letto accuratamente il regolamento e di accettarlo per intero, assumendomi la piena responsabilità di ciò che scrivo. Presto il mio consenso al trattamento dei dati personali, ai sensi del d.lgs. N. 196/2003. La mia identificazione, in caso di violazione delle regole e di eventuali responsabilità civili e penali, avverrà tramite indirizzo IP e non tramite nick o indirizzo email sottoscritto.

La tua opinione conta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *







Advertisement

Seguici su Facebook

Advertisement

Altre news in News